ComidaDeMama

July 16th, 2009 by Elena

Un papà ai fornelli. Pollo cinese.

juan_elena.jpg

A Siviglia ho avuto il piacere di essere il sous chef di Juan, marito di annalibera.
La loro divisione delle competenze in cucina è molto chiara: Juan ha il monopolio delle ricette asiatiche, ad esempio.
Tra una chiacchiera, un sorso di vino, una fotografia, il tavolo si riempie di prelibatezze per sei adulti e cinque bambini molto affamati.
I profumi del curry thai e delle foglie di kaffir lime si stanno già spandendo ovunque.
“Per i bimbi, pollo cinese.” Juan è deciso e inizio a tagliare un grande petto di pollo a cubetti.
“Lo chiamiamo cinese perchè uno degli ingredienti principali, oltre la salsa di soia, sono le bacchette in bambù che useranno per mangiarlo.”
Semplicissima, veloce e gustosa. C’è sempre qualche ‘grande’ (chi? io?) che ne ruba qualche pezzetto, con la bieca scusa di dovere assaggiare.
Pollo cinese di Juan.
Ingredienti per 6 persone.
600 g petto di pollo tagliato a cubetti di un cm
8 cucchiai di salsa di soia
2 cucchiai di olio
Usare un wok o una padella piuttosto ampia. Il pollo cuocerà velocemente e vogliamo che si abbrustolisca un po’. La salsa di soia aiuterà a dare un ottimo gusto, ma se la carne è accumulata svilupperà troppo liquido.
Tagliare il pollo a cubetti alti 1 cm circa e metterli in una ciotola.
Irrorare con la salsa di soia, coprire con un piatto e lasciare riposare in frigorifero per 15 minuti.
Scaldare due cucchiai di olio nella padella o nel wok. Versare il pollo intriso di salsa di soia, senza sgocciolarlo.
Cucinare per pochi minuti a fiamma alta, mescolando continuamente e separando i pezzetti di pollo con un cucchiaio di legno. Verificare la cottura e servire in tavola con le bacchette di bambù.
Nel caso amiate tagliare il pollo in pezzetti più grandi procedere nella stessa maniera, rosolandoli in padella a fuoco alto.
Abbassare poi la fiamma, coprire eventualmente con un coperchio e completare in pochi minuti la cottura.
Menu della serata.
Bombay mix
Lijjat papadums
Pane fatto a mano da annalibera
Hummus con aceitunas preparato da annalibera su indicazioni di Orna.
Queso de la Serena.
Insalata israeliana di Orna (pomodori freschi privati dei semi, peperone verde, cetriolo sbucciato, tutto tagliato a cubetti.) condita con la crema di tahina. (con tanto prezzemolo tritato fresco sopra)
Mojama de at

Comments

21 Responses to “Un papà ai fornelli. Pollo cinese.”
  1. Un piacere

  2. Juan anche per me. Spero di vedervi al più presto.

  3. Il pollo è meraviglioso ma la situazine ancor di più, un gruppo di amici, che cucinano assieme, che scambiano segreti e fazzoletti di vita, le risate dei bambini…bello!

  4. che bello che bello! ho già dieci schede aperte per altrettanti link del/nel tuo racconto. e nuove idee da replicare. [l'altra sera, alle undici passate, colta da improvvisa tristezza sono venuta qui. e mi sono inventata, un po' a naso con le dosi, una mono porzione torta de aceite. eppoi ero più contenta].
    grazie di ogni spunto.

  5. Semplice e buono. Ma quel che mi affascina è l’atmosfera, riesco quasi ad immaginarmela, la cucina è anche questo: stare insieme. Bellissima la foto

  6. Questi momenti devono essere meravigliosi…non ho mai cucinato con qualcuno che non mi guardasse storto per via delle spezie…al corso mi prendevano in giro per via del mio amore per la tapioca, ehehe…i feeling culinari sono una cosa stupenda…

  7. … altro che sous chef… quasi quasi ti mollo le redini della cucina e mi riposo per tutto il we… ^_____^ (ovviamente scherzavo…)
    ci vediamo domani!

  8. E’ sempre bello un papà ai fornelli! Si vede che cucinano con amore per qualcuno

  9. papino ai fornelli è mooooooooooooooolto più in gamba di me…la foto e molto bella e “calda”…altro che mulino B*anco! bacioni.

  10. Ciao, una ricetta semplice semplice ma oggi è stata apprezzatissima in famiglia!!! Grazie

  11. Io non posso che asserire che gli uomini in cucina sono bravissimi :-)

  12. Fantastico menù. Bel momento di convivialità.

  13. Elena me lo sono fatta oggi a pranzo. Anche se mangiato con la forchetta era proprio buono!
    Ci si vede prima o poi?
    sonia

  14. eeeehh ma il vostro pollo cinese sembra buonissimo! e soprattutto asciutto! Un anno fa ero in Cina, e ho mangiato cose che voi umani…diciamo che di soltio tutto galleggiava in un mare denso di olio chiaro chiaro e unto unto. e tutti si leccavano le dita. gulp. io con le bacchette prima scrollavo e poi mangiavo :)
    poi sono apssata ai baracchii di strada: decisamente più tipici e molto, ma molto più buoni! :P

  15. Bravo Juan! Faccio spesso qualcosa di simile, con l’aggiunto di 2 cucchiai di miele, pepe e una punta d’aglio (se vi piace). Per la maggior parte dell’anno lo cucino come Juan, ma è anche pratico e meraviglioso messo sugli spiedini e cotto alla brace. Perfetto per un bbq con gli amici.
    Ah, Elena, niente torta de aceite ancora…. E’ arrivato (finalmente) pure il caldo qui, quindi niente forno per ora. Aspetto di farla per le giornate piovose, tanto arriveranno presto! ;o)

  16. puracucina bravo s

  17. eccezionale, facile e veloce!

  18. Ho sbirciato tutto il menù…..MMMMM mi è venuta l’acquolina in bocca!!!
    Sono rientrata in italia definitivamente(o meglio niente è per sempre nella vita, quindi vedremo).Ho contattato il tuo amico Paolo lasciandogli i miei riferimenti anche se ero in pieno trasloco….
    un abbraccio

  19. ciao elena, non c’entra nulla con il pollo cinese (o forse si?) ma volevo dirti che spesso pranzo con il “tuo” riso basmati con yogurt: veloce e buonissimo!
    ho fatto pero’ qualche piccola modifica, chissa’ che non ti venga voglia di assaggiarlo anche cosi.
    faccio appassire un pezzetto di cipolla tagliata sottile in un cucchiaino di ghee con un pizzico di cumino.
    aggiungo 2 cucchiai di ceci lessati e 1 cucchiaino di miele.
    faccio saltare a fuoco alto per un paio di minuti poi verso tutto in una ciotola dove ho gia’ versato lo yogurt greco.
    scolo il riso e lo condisco con questa salsa.
    aggiusto di sale e in ultimo spruzzo con succo di limone.
    :)

  20. laura è una variante succulenta, complimenti! La proverò di sicuro. Grazie mille per averla condivisa.
    Valentina ti ringrazio per il tempo che hai speso per rispondere al mio amico pur in mezzo al trasloco. Spero che il tuo ritorno sia sereno e che tu possa riposarti. Una abbraccio.
    tappano mi raccomando le bacchette!

  21. Ciao Elena, è davvero una vita che non passo di qui :( non so perchè, mi devo essere persa! E…cosa mi sono persa…il tuo blog è sempre fantastico, frutto di mille idee, mille ispirazioni, mille cose nuove raccontate e ritratte, come sempre, con estremo gusto ed eleganza. Chiedendoti scusa per la mia prolungata assenza, mi riprometto una presenza più assidua e…vado a godermi gli arretrati, stasera mi farai inconsapevolmente compagnia :-)
    Ah, dimenticavo: invidia somma per questa cena…tutto davvero fantastico, conviviale, amicale!

Get Adobe Flash playerPlugin by wpburn.com wordpress themes