ComidaDeMama

April 30th, 2009 by Elena

Amsterdam, oggi è Queen’s Day (e c’è il sole!)

q_d_famillly.jpg
Koninginnedag, impronunciabile per me, continuo a dire Queen’s Day.
500.000-800.000 persone stanno in questo momento festeggiando ad Amsterdam il compleanno della Regina Juliana che oggi avrebbe compiuto 100 anni, l’attuale Regina Beatrix ha lasciato come data il 30 aprile. Una volta si celebrava quello della Principessa Wilhelmina, nata il 31 agosto 1885, ma dopo aver abdicato al trono nel 1949 la festa si celebra oggi.
Tutti si vestono di arancione, il colore della casa reale.
Ci sono concerti all’aperto, anche se piove.
Ma soprattutto ogni città si trasforma in un enorme mercato delle pulci.
Tutti possono vendere le proprie cose. Basta tracciare sui marciapiedi un’area a piacere e scrivere bezet, che vuole dire ‘occupato’ nei giorni precedenti. E il 30 aprile in quei metri quadrati si può vendere ciò che volete. Libri vecchi? Qualche servizio da tè introvabile?Giocattoli usati? Una vostra creazione, tutto quello che volete.
Su I Amsterdam potete ricevere via SMS il programma di cosa sta capitando.
Io anni fa ho trovato un chinoise costosissimo a 2 euro e svariate altre cose.
Ad Amsterdam oggi c’è il sole! Me l’ha detto poco fa Marina Vizzinisi.
I canali sono già pieni di barche che vanno su e giù con olandesi in festa.
Il pic nic in barca è un must in questa occasione, se fa bello.
Ad Amsterdam ogni quartiere ha la sua specialità.
Cercate dei vestiti grandi firme smessi da poco? Le signore eleganti dei quartieri oltre Vondelpark sapranno accontentarvi.
Volete rifare la cameretta di vostro figlio? Meglio andare nei sobborghi.
Se volete vedere come i bambini si ingegnano per raccogliere dei solci Vondelpark è dedicato solo a loro.
Mi ricordo una coppia di fratellini che vendevano massaggi. Un euro per il normale e due euro per massaggio deluxe.
O chi proponeva per pochi centesimi di guardare attraverso un buchino cosa conteneva la propria scatola misteriosa. Innumerevoli per performance musicali. Violini, trombe, clarinetti, danze. E fumetti, giochi da scambiare o da acquistare per pochi cents.
Lo street food è d’obbligo e oggi nella città ogni nazione viene rappresentata. Negli anni ci sono state severe restrizioni per la somministrazione di cibo, quindi molti ristoranti hanno avuto il sopravvento rispetto ai privati, ma troverete sempre qualche ragazzino con il suo banchetto con la caraffa di lemonade e i bicchieri di plastica.
Se siete ad Amsterdam oggi vi auguro una buona giornata, un gran bagno di folla.

Comments

6 Responses to “Amsterdam, oggi è Queen’s Day (e c’è il sole!)”
  1. Adesso però non ci puoi lasciare tutti in sospeso a chiederci come fosse il massaggio deluxe… Cervicali? Piedi? Antirughe? Buona festa agli olandesi, molto bello leggere i tuoi ricordi.

  2. Sono stata ad Amsterdam proprio in questo periodo….ma ormai sono passato 12 anni…adoro quella città e appena la mia piccolina sarà un pò cresciuta ci tornerò sicuramente.ciao katia

  3. non sono ad Amsterdam, SIGH!!!

  4. Ho appena visto che purtroppo hanno annullato tutto a causa di un incidente :o(

  5. vita vera e vita virtuale
    I tuoi racconti ben nutriti, lo sai che mi piacciono, passo spesso;oggi poi è successa una cosa.
    Ti leggevo e alla fine c’ero anche io nella festa con il sole, i mercatini e tutto il resto; poi ho cliccato su Reubblica e ho scoperto che proprio l

  6. Ciao,
    il mamma camp a cui ti riferisce è per caso, quello che si legge sul blog di Jolanda?
    http://jolanda.filastrocche.it/?p=1258
    E comunque:
    Si certo! Verrò molto volentieri!
    Non come special guest blogger però…

Get Adobe Flash playerPlugin by wpburn.com wordpress themes