ComidaDeMama

September 5th, 2008 by Elena

Comidademama ad Amsterdam, cucinare da Gigi una mattina di settembre

uva.jpg
Dopo poche settimane passate in Italia eccomi nuovamente in viaggio. Quasi cinque anni vissuti ad Amsterdam e mi stupisco ancora per i cieli grigi e qualche acquazzone. Di questa stagione, poi.
Dopo un mese di assenza da un accesso internet costante guardo sconsolata il mio blog dalla grafica sconquassata che ricorda il cassetto dei miei calzini.
Rimando la ristrutturazione del blog al mio ritorno in Italia, che avverra’ tra non poco e mi metto a scrivere un post dopo tanto tempo. Dalla finestra vedo la vecchia scuola elementare di Marta. Siamo in Herengracht, nel cuore di Amsterdam, ospiti della mia amica Priya.
Questa mattina ho visitato Gigi, carissimo amico, cuoco bresciano con cui ho lavorato per qualche anno aiutandolo nelle sue lezioni di cucina e nei suoi catering.
Oggi ho potuto aiutarlo in una delle sue mattinate di lavoro. Con noi Simona, ore ed ore passate noi tre a cucinare, a correre dietro a barche, furgoni, carrelli, forni da trasportare, liste di spesa da compilare, menu da discutere, stoviglie da ricevere dai renter, piatti e vassoi da allestire.
Un lavoro faticoso e nonostante tutto molto appagante. Due compagni di lavoro che temo non trovero’ mai piu’.
Anche nel caos piu’ totale Gigi ha la capacita’ di tranquillizzarmi e di alleviarmi un po’ la fatica. Un sorriso, una battuta, un bicchiere di acqua fresca. Anche in un ricevimento di nozze per duecento persone, un garden party con pavone. Vivo. E son cose.
gigi1.jpg
E cosi’ questa mattina un po’ brumosa mi sono ritrovata in cucina con Gigi, Simona e una amica spagnola.
Una tazza di caffe’ e una ricognizione della spesa appena fatta e del menu da preparare.
Settanta fiori di zucchina freschi con attaccato una zucchina molto piccola, impacchettati come fossero orchidee. Casse di peperoni e pomodorini. Un bouquet imperiale di erbe fresche. Un merluzzo intero. Tanta uva bellissima. Le altre cose spariscono in fretta nei congelatori. Si passa al vaglio la possibilita’ di fare un sorbetto al basilico come complemento ad un piatto, si pensa a come servirlo, nel mentre tutto inizia a prendere un inizio, ciascuno ha un compito. Riprendo dimestichezza in uno spazio che solo poco tempo fa conoscevo meglio della mia stessa casa.
Cosa abbiamo cucinato e’ del tutto secondario. Rimangono le parole, gli scherzi che si mescolano con i vapori dei peperoni arrostiti, della bagna cauda e con i rumori della cucina. E’ dall’aprile del 2007 che non ci vediamo e abbiamo tutti piu’ di un anno di vita da raccontare. E sono contenta di essere qui.
gigi2.jpg

Comments

37 Responses to “Comidademama ad Amsterdam, cucinare da Gigi una mattina di settembre”
  1. che piacere rileggere un tuo post, mi mancavi, buon rientro in Europa allora!!!!

  2. Accidenti: non hai nemmeno avuto il tempo di disfare i bagagli! Guardavo ogni giorno il tuo blog in attesa di aggiornamenti. In bocca al lupo per il ritorno in Olanda. Laura

  3. Ciao Elena! E’ bello leggere i tuoi ricordi, una gruppo che lavora affiatato nonostante il carico di lavoro è una vera rarità!!! Spilucco dal cestino dell’uva e ti auguro un buon fine settimana! A presto!

  4. Elena che bello rileggere di te e poi in uno scenario quale la cucina di un ristorante non fa altro che accendere in me quella fiammella che mi porto dentro…. La tua esperienza di gran lunga positiva, se non fosse altro per queste belle amicizie che ti porterai sempre con te, mi fa sperare che veramente si puo’ lavorare in armonia in un ambiente tanto faticoso e stressante.
    Mi riconosco in molte delle tue sensazioni, il lavoro duro e appagante, le lista della spesa, le corse dietro banconi e carrelli pero’ non posso ugualmente riportare con me queste belle amicizie che sono felicissima di sapere che hai. Bellissimo Elena!
    La cucina ti devo confessare la trovo strepitosa.
    Un abbraccio e buon we.
    Non so se ti puo’ interessare…. o se ne hai il tempo comunque visto che mi ci trovo ti informo che ho lanciato un’iniziativa: raccogliere i souvenir gastronomici dell’estate…. tu ne hai di cosine della tua recente esperienza americana. Mi farebbe molto piacere avere anche un tuo contributo :)
    Ti lascio il link:http://campodifragole.blogspot.com/2008/09/meme-tasty-summer-holiday-souvenir.html

  5. E’ molto bello ritrovarti in piena attività!
    Bentornata!
    heidi

  6. Devo dire che la mia attesa è stata davvero ben ripagata, ma ora scatta la crisi da astinenza da nuovo post altamente digeribile :)
    Buon tutto e a presto ^^
    Kazu

  7. …e come sempre mi sembra di essere l

  8. Ogni giorno una sbirciatina… giusto cos

  9. elena, che bello rileggerti. e di nuovo con storie culinarie! è bello ritrovare i vecchi amici che non si possono più frequentare spesso, ed è bello tornare a fare le cose che si facevano insieme.

  10. è bello ritrovare degli amici con i quali siè condiva un’esperienza. tu hai ritrovato gigi, prya e simona. Noi abbiamo ritrovato te. ciao. baci.

  11. Ciao Elena!!!
    Bello che ritorni sul web..anche se solo per una visitina per il momento! Quando passo per Cambridge Street, mi vieni in mente tu… sigh sigh. Peccato che alla fine non ci siamo potute vedere. Saluta tanto Marco e un abbraccio forte a te e Marta.
    Ilaria

  12. Che bello rileggerti!
    Non sai quanto mi piacciono i tuoi racconti, riesci sempre ad usare le parole giuste e raccontare le emozioni in modo cos

  13. Finalmente!!!
    I tuoi racconti sempre belli,puliti che fanno vivere ;-)
    L’ultima foto è semplicemente da urlo!!
    Ben ritrovata!

  14. Che magia le foto di “quella” cucina che anche noi, leggendo, abbiamo imparato a conoscere :-)

  15. Che bei chiaroscuri nelle foto della cucina. Tanto legno e molta intimità. E anche il clima di Amsterdam, io l’ho sempre trovato irresistibile. Sarà che invecchio ma il sole implacabile del mediterraneo mi sta diventando estraneo.

  16. Ti sei ricordata di salutarmi il caro compagno di vacanze a Torre Pedrera? Hai ragione, certi team, certi incontri sono unici. Si spera di accattarsene la maggior quantità possibile, negli anni a venire

  17. Che bello leggere qualcosa! ma sopratutto che magnifiche foto e che bel racconto!
    Torna presto a deliziarci con altri post!

  18. Che bella la foto dell’uva! E che bello ritrovare le tue parole :-)

  19. “e son contenta di essere qui”, poche parole che fanno capire una montagna di cose belle
    a presto

  20. che bello ritrovarti…
    se e quando avrai un minutino, da me c’è un premio che ti aspetta.
    http://lagolosastra.blogspot.com/2008/09/un-modo-nuovo-di-gustare-il-formaggio.html
    E noi ti aspettiamo in Italia, vagabonda!
    Un abbraccio!

  21. E’ bello avere dei compagni di lavoro con cui si instaura un bel rapporto, e si, non e’ proprio facilissimo che accada, o che ri-accada…..ma io te lo auguro di cuore, come ben sai i raporti umani sono sempre diversi, e tutti ci arrichhiscono di qualcosa :)
    Buona permanenza :)
    PS: ma in tutto cio’ la piccola Marta torna alla scuola olandese? Che testolina meravigliosamente elastica deve avere :))

  22. Bentornata in Italy. Ma siete tornati definitivamente?
    Bello spaccato di vita olandese, con ritorno al passato.
    Chissa’ che cose buone avrete preparato
    Bacini

  23. era un po che non ti venivo a trovare è sempre un piacere avere tue notizie

  24. Che bello rileggerti! i tuoi post mi trasmettono sempre sensazionni molto positive, una passione forte e sincera per la vita
    Un bacio

  25. Bentornata, è un piacere rileggerti! Chissà che lavoro, ma che bella l’atmosfera e il calore di quella cucina! :)

  26. Ciao! Commento direttamente dal FashionCamp!
    A presto
    Ste

  27. Bentornata … sul blog !!!! Ciao !!!

  28. Carissima, che piacere tornare e vedere che sei tornata a viaggiare e a postare. So quanto ti sta a cuore l’amicizia con Gigi e la sua cucina. Bellissimo rientro in Europa :-) Le foto sono SPETTACOLARI!! Un abbraccio e a presto

  29. barbara says

    Ciao Elena,
    che piacere rileggerti.Vivo in Olanda e, ironia della sorte, ti seguo dal momento del tuo trasferimento a Boston. Non ti ho mai scritto, una specie di pudore…… Con le tue parole riesci a dare luce e splendore a questa grigia Olanda,vorrei tanto riuscire a vederla con i tuoi occhi. Io ci vivo da quindici anni (marito olandese), ma non ne ho un’opinione cosí positiva.Sará che vengo da una cittá magica come Venezia, sará che non vivo ad Amsterdam ma a Deventer(mai sentita?), sará….. chissá cosa. Ho combinato le mie lezioni di italiano con lezioni di cucina, ma qui in provincia le cose vanno a rilento. Tu invece eri riuscita ad organizzarti ed inserirti e ancora adesso mantieni contatti e amicizie. Ma come si fa a fare ci

  30. Che piacevole sorpresa ritrovarti e rileggerti!
    Tanti ricordi, ed il piacere di ritrovare amici cari con il quale nn é nemmeno necessario riassumere un anno vissuti lontani, ci si capisce al volo. Buona permanenza ad Amsterdam!

  31. Ciao!
    Io abito non lontano dalla tua amica, ma purtroppo ora non sono ad Amsterdam. Peccato, mi avrebbe fatto piacere icontrarti. Goditi la città ed i tuoi amici, è bello rivedersi dopo un lungo periodo.

  32. ciao elena!
    bentornata in tutti i sensi!!
    ma..tornerai tra non poco? e marta? per la scuola?
    :)
    sono la solita preoccupona…

  33. un bentornata da noi pc che siamo cresciute!

  34. Queste foto sono stupende…comunque aspettiamo la ristrutturazione del sito e siamo impazienti :-)

  35. passerai mai per Roma? se s

  36. che bello leggervi tutti, grazie infinite , che bel benvenuto nella rete. Son fin commossa.
    cuocacompulsiva verrò molto volentieri a Roma! cos

  37. valeria_ar says

    Ciao Elena e Bentrovata!
    La scorsa settimana ho scoperto il tuo blog in un felice momento di evasione dal lavoro…ed oggi temevo di non riuscire ad incontrarti tra i miei favorites!Ma finalmente eccoci!
    Abbiamo un “viaggio” in comune anche se a latitudini differenti..oltreche’ continenti!
    Io vivo da piu’ di tre anni in Australia nello stato del Queensland, con mio marito e la mia bambina Penelope! Qui abbiamo ormai fatto casa!
    …ho vissuto da qualche altra parte del mondo nel passato -Sicilia, Venezia, Lisbona, Sevilla, Santiago del Chile- ma diamo tempo al tempo e ti raccontero’ con calma!
    In realta’ io so pochissimo di te: sono finita nel tuo blog per caso -o forse no…- e me ne sono innamorata!
    Oggi ti scrivo solo per dirti che finalmente ci sono anch’io!
    Ciao,
    Valeria

Get Adobe Flash playerPlugin by wpburn.com wordpress themes