ComidaDeMama

June 25th, 2008 by Elena

Mac’s seafood, Wellfleet Town Pier. Dove comperare il pesce fresco a Cape Cod

crab502.jpg
Mac’s seafood rientra nella categoria dei clam shack locali in cui si servono specialità di mare, tra cui le clams fritte. Nazzareno ci fa notare che dietro questa facciata trasandata da chiosco del porto la selezione e il costo del pesce è molto alta. Del loro pesce dicono: If we wouldn’t serve it to our mothers, we won’t sell it to you.

harbour.jpg
Siamo al porto di Wellfleet, sempre a Cape Cod, non lontani da Provincetown |mappa|
Mac’s seafood conta due empori di pesce al minuto e due clam shack uno dei quali è anche raw bar, ovvero si possono gustare ostriche e altri pesci freschi. Davanti al nostro è raccolta una piccola folla pronta a ordinare alla finestrella dietro la quale una brigata di cuochi è affaccendata tra le friggitrici e i bollitori di aragoste.

Difficile scegliere, tutto sembra ottimo, quasi tutto è fritto, perfino le ostriche. Solo una selezione di sushi e di piatti con le aragoste non presenta nulla di fritto.
Appena consegnato l’ordine si può aspettare seduti ai tavolini che danno sul porto e poi consumare lì il tutto o portarlo via e raggiungere una delle tante spiagge e mangiare facendo a gara a chi vede per primo una foca saltare fuori dall’acqua.
Nazzareno ci consiglia assolutamente di provare il panino con il soft crab fritto, un tipo di granchio che si pesca da quelle parti in giugno, molto morbido tanto che si mangia interamente, senza togliere le chele e la testa. Il giorno dopo non ce ne sarebbero stati più. La stagione è cortissima e sono difficili da trovare, sono felice di avere assaggiato questa specialità, accompagnata da una buona quota di anelli di cipolla fritti, spilluzzicando i calamari e il fish&chips delle bambine.

Per chi avesse tempo e capacità questi tipi di ristorante nella zona di Cape Cod sono sempre in cerca di lavoratori stagionali. Spesso arrivano dalla Giamaica o dall’Europa dell’Est, con un visto temporaneo di lavoro.

Nel caso qualcuno si avventurasse sulla punta di Cape Cod per una vacanza rigenerante tra dune di sabbia, oceano, boschi e laghi, cittadine piene di antiquari e gallerie d’arte ecco la mia mappa google con i tre indirizzi di Mac’s Seafood.

Comments

18 Responses to “Mac’s seafood, Wellfleet Town Pier. Dove comperare il pesce fresco a Cape Cod”
  1. La fame è lampante dopo il tuo racconto, ma il chipschetto non è proprio dietro l’angolo … io ho assaggiato solo il fish and chips, ma mi ha incuriosito moltissimo il soft crab fritto. ma ha un sapore particolare o ricorda quello dei granchi tradizionali? Buona serata!

  2. Che bello! Che invidia per le loro madri (ci penso spesso, no, ai familiari dei cuochi, alla fortuna che hanno!)… (Ps. Ma secondo te poi mi sono impegnata nelle mappe? Due minuti due e poi la pigrizia ha preso il sopravvento!)

  3. Ciao Elena,
    interessantissimo post che mi fa tornare in mente un libro che ho letto di Anthony Bourdain “Kitchen confidential” che nei primi capitoli parla proprio delle sue esperienze nelle cucine di provincetown sulla punta di Cape Cod agli inizi degli anni 70. mi era sinceramente sembrata la parte più interessante del libro.. ma se ti capita di dare una sbirciata è interessante!
    un bacio!

  4. ciciuzza ce l’ho questo libro, ce l’ho e l’ho letto tutto. Un libro molto divertente, anche se lo trovo una fiction furba, piena di ritmo, adatta per il mercato editoriale dei nostri tempi.
    maricler non so gli altri cuochi, ma tutte le volte che ho cucinato per tanto tempo e per tante persone i miei poveri familiari hanno dovuto arrangiarsi da soli per i loro pasti quotidiani, avevo la nausea. Dai, dia fai una mappa anche tu!
    twostella in effetti lo rimangerei adesso anche io, ma è a due ore di automobile da qui!!! sapeva di mare, non saprei come definirlo diversamente.

  5. Concordo con cicuzza, about Anthony. Se vi può interessare ho fatto un post su di lui su http://www.zenandthecity.com
    a presto
    Stefania

  6. Ma che voglia di tutto mi hai fatto venire!!!!
    Ciao
    Grazia

  7. Bellissime queste foto.Sembrano cartoline.Gli shortbreads sono fantastici..che accoppiamenti super…
    baci
    sciopina

  8. Il soft crab è… una moeca gigante!

  9. elisabetta !!! perchè la moeca mi ricorda qualche tavola di Corto Maltese? Non mi sembra abbia mai mangiato moeche, nelle sue vicende. Sarà stato un soft crab.
    sciopina grazie mille! lo shortbread era buono
    grazia, sono contenta
    stefania grazie mille, leggerò. Sono passata nel tuo weblog e mi piace molto

  10. wow!mi fai venire voglia di essere li…le foto son cosi’ belle poi che mi sembra di sentire i rumori e gli odori che le hanno accompagnate…

  11. mamma mia che acquolina!! Tutto bene li a Bopston? Qui si muore dal caldo…Elga

  12. filo d’arianna: corto maltese – hugo pratt – venezia – moeche…

  13. Di sicuro Cape code sara una elle mie prossime mete e vedro’ di visitare assolutamente di farci una capatina. questi posti cosi’ veri mi affascinano! GRazie del consiglio! baci

  14. Bel reportage, fa venire l’acquolina!! E anche la voglia di scoprire questo luogo affascinante (ci andrei pure da stagionale ;-))

  15. Bellissimo post! E’ da un po’ che vorrei andare a Cape code e di sicuro vedro’ di farmi un giro al Mac’s Seafood! baci

  16. :)
    COme mi piacerebbe fare una lungaaaaaaa gita al Cape… ;)
    Adoro!
    baci cara

  17. sandra:merita veramente la pena!!
    Imma il Cape è lungo e andrebbe visitato in lungo e in largo. Beh in largo non è che ci sia tanto ^_^ Merita provare Mac’s Seafood
    silvia anche io andrei da stagionale, ma tengo famiglia, non so se mi lasciano
    elisabetta, bel filo conduttore, bello. sai che il papà di marco conosceva Hugo Pratt?
    elga noi siamo con la copertina di notte, stiamo benissimo
    sariti:sono felice di darti queste impressioni

  18. Appena possibile , leggo subito il tuo blog, lo trovo sempre interessante e ti considero “la mia maestra”

Get Adobe Flash playerPlugin by wpburn.com wordpress themes