ComidaDeMama

June 29th, 2008 by Elena

Emma Clarke, la ex voce della London Underground

Comments

8 Responses to “Emma Clarke, la ex voce della London Underground”
  1. Verissimo! per mesi ho ripetuto ,con la stessa identica intonazione, i messaggi della metro di praga (senza capirli, ovvio!) londra, stoccolma (lo svedese è fantastico, ricorda il balenese di “alla ricerca di nemo”) parigi (a proposito; sulla metro di parigi, attaccato alle porte, c’è uno strano adesivo con un coniglietto tutto rosa che avverte di non mettere le dita l

  2. Verissimo! per mesi ho ripetuto ,con la stessa identica intonazione, i messaggi della metro di praga (senza capirli, ovvio!) londra, stoccolma (lo svedese è fantastico, ricorda il balenese di “alla ricerca di nemo”) e parigi (a proposito; sulla metro di parigi, attaccato alle porte, c’è uno strano adesivo con un coniglietto tutto rosa che avverte di non mettere le dita l

  3. Me la ricordo perfettamente, ho passato a Londra uno dei più begli anni della mia vita.
    Pensa che qui a Roma spesso intrattengo le amiche giapponesi imitando gli annunci dal tono scombinato delle stazioni dei treni (un must), oppure quello della metropolitana. Loro si fanno grasse risate e io mi sento cos

  4. Ciao Elena, ci regali sempre dei deliziosi post..e delle splendide ricette! Per la sfida di giugno dei Daring Bakers bisognava preparare il Danish Braid. La loro ricetta era alquanto elaborata, cos

  5. Veramente divertente la versione dei finti annunci! Mi ha fatto ricordare la prima volta che ho preso la metropolitana Londra, io ero terrorizzata dagli attentati (King’s Cross) … e la voce garbata che scandiva le informazioni era cos

  6. twostella mi fai ricordare un momento molto difficile. Il giorno dell’attentato ero arrivata per un té da Priya, che ha sua sorella e famiglia a Londra. Priya non accende mai la TV e quindi salire le scale sentendo la televisione accesa era veramente una stranezza. E Appena sono arrivata l’ho vista l

  7. E’ stato per tutti un momento molto duro in cui si sono intrecciate solidarietà inaspettate. Certo quando si è coinvolti in prima persona è ancora più difficile. Scusa se ritorno sull’argomento ma sono rimasta in sospeso con un groppone in gola. Mi auguro che non sia successo nulla alla famiglia di Priya

  8. Ciao Elena, ho provato a votarti ma non ho mica capito come funziona! Questa foto è strepitosa!!!! Ora ci riprovo… nel frattempo vorrei farti una domandina personale…
    Sapresti quale hotel consigliarmi a New York? Direi in zona Broadway … stavo valutando l’Hilton Time Square o il Paramount.. che ne dici? ti sarei grata se mi dessi due dritte!
    Have a nice day!
    Sere

Get Adobe Flash playerPlugin by wpburn.com wordpress themes