ComidaDeMama

May 27th, 2008 by Elena

Comidademama in viaggio. Sopravvivere a Manhattan, uno spuntino al volo per tutta la famiglia.

IMG_9035.JPG
Manhattan, giorno di vacanza a camminare per le avenues, a vedere le persone, i water tanks sulla cima degli skyscraper, i taxi gialli, Times Square, il Moma, Central Park, Fifth Avenue.
Un po’ di jet lag non vi disturberà mai tanto quanto la classica proclamazione di famiglia: “Mi sta venendo fame!”
Voi siete preparatissimi. Avete compulsato ogni rivista turistica, scaricato da internet i consigli dei forum e dei blogger che vivono o che hanno viaggiato e che consigliano paradisi gourmand a NYC, corredati da ammiccanti dettagli di verdurine e vasellame con sfondo sfumato.
Rivisto tutta la serie Sex and the City, i film di Woody Allen. La sala da tè russa di Tootsie, Kat’s di Harry ti presento Sally, la tabaccheria di Harvey Keitel in Brooklyn. Il menu del Bagdad Cafè con i crackers che escono dal polsino di Marianne S

Comments

16 Responses to “Comidademama in viaggio. Sopravvivere a Manhattan, uno spuntino al volo per tutta la famiglia.”
  1. E’ vero! ho ripiegato spesso e volentieri su Trader Joe’s quando ero a New York ma devo dire che puoi incappare anche in qualche bel Deli shop.. certo se non sei esattamente a time square :)la mia fortuna è che sono stata sempre a New York con NewYorkesi o italiani newyorkesi da molti anni.. forse questo ti salva la vita alimentare? :)
    vengo anche per dirti che ti ho affibbiato un premio! lo dovevo fare visto quanto spesso e volentieri vengo a visitarti trovando sempre cose interessanti! :) un abbraccio!

  2. Meglio la grande varietà, freschezza, e qualità piuttosto della ricerca ostinata del localino tipico dal dubbio risultato (soprattutto con bimbi piccoli!). Figuriamoci nella grande-grandissima città … E poi se le vacanze sono di più giorni che meraviglia le vaschette pronte di frutta fresca!!!
    Ottimi consigli!!!! Buona serata!!!

  3. Buongiorno tesoro!
    Grazie per la utile guida! :-D anche io la prima cosa che faccio vado in un supermercato quando sono all’estero perchè mi sembra di poter vedere la vera cittadinanza…la vera gente.
    Magari a forza di cercare il localino della guida ci resti anche male perchè non è come te lo aspettavi! E’ sempre cos

  4. Ma tu allora sottovaluti la dipendenza e la curiosità che alcuni di noi hanno verso il cibo!?!
    Io quando vado in vacanza (pure in Italia) ho bisogno di fare un giro nei posti in cui i locali comprano il cibo… mercati e supermercati. Mi aiuta a capire il posto e mi fa sentire “dentro”…
    Sarà anche poco patinato, questo post, ma almeno con me hai fatto centro!

  5. Sono oassata in Union Square, ma forse troppo attratta dal mercato, dalle costruzioni, da tutto il resto, non ho proprio fatto caso ai supermercati!
    Oltre Dean e De Luca e i Deli Shop mi e’ sembrato di vedere solo Pharmacy……
    Spero tanto di ritornarci e faro’ tesoro delle tue informazioni precise e ragionate!!!

  6. Ogni tanto i miei commenti spariscono! bohhh comunque ti seguo sempre forse penso di pubblicare e non lo faccio.
    Comunque i miei figli cominciano a menare le gramole alla sola parola automobile.
    Il piccolo poi ha le gambe che sembrano due stecchi male guance cicciotte e gli piace tutto dai cardi all’anguria. Non vuole il biberon e si beve delle tazze di latte conl’ovomaltina chela maestra dell’asilo un giorno mi ha detto che dopo la terza ha dovuto nascondere il latte.
    Io ogni tanto trovo un pavesino nella tasca del cappotto, le bucce di mandarino in borsa eho il terrore di togliere il seggiolino dell’auto

  7. isabella, mi hai fatto tanto sorridere. Mitico il tuo figlioletto!!!! I commenti sono soggetti a moderazione, li libero dopo averli letti, stai tranquilla che compaiono. Tolgo solo lo spam.
    Elvira si vede che non avevi appetito e poi ci sono tante cose da vedere che magari non avrai notato la mega insegna. Hai visto quante pharmacy? come le manicure. In caso di buco allo stomaco la prossima volta spero ti possa essere utile.
    claud sono felice che ti sia piaciuto il post
    silvia ciao cara prego!!Ma non la metterei cos

  8. ciao , coem sempre i tuoi post sono interessanti e pieni di consigli e notizie utili. personalmente non credo che ny sarà una mia prossima meta, ma mi ha colpito molto il fatto che quando non conosci la città cerchi di visitare posti come il supermercato, un parco, la piscina ecc, mi piace fare la stessa cosa, mi sembra di immergermi nel vero modo di vivere dei suoi abitanti!!! certo e poi visitare anche i luoghi più turistici….

  9. Lo so che molti nn mi crederanno ma da Sbarro magiai una delle migliori pizze della mia vita ;-)
    Da Dean & De Luca ho fatto una fila micidiale solo per il gusto di dire..Io c’ero..ahahahah!
    Whole Foods lo conosco e frequentato,gli altri no me li segno per il prossimo tour ;-)

  10. da Whole Foods in Union Square merita farci una capatina solo per godersi la vista dalla vetrata al primo piano

  11. Purtroppo alla mia prima visita a N.Y.C mi sono persa la maggior parte delle cose da te narrate, con il generale Custer (alias sorella di Roberto) abbiamo viaggiato a piedi e a ritmo serratissimo per 3 giorni e 1/2 ininterrotti. Con pochissime pause per il pranzo, anche lo snack di mezzogiorno ci é stato quasi negato!
    SOno riuscita a scegliere 2 ristoranti per e cene, ringraziando il cielo.
    Ma non dimenticherò mai il kebab mangiato nel girdinetto di fronte a Ground zero, ad ascoltare il silenzio in compagnia dei piccioni, con un vento che quasi mi portava via..
    Grazie per ricordarci quanto sia reale e surreale New York.
    abbracci cara

  12. josette says

    A me whole foods è piaciuto molto e l’ho frequentato volentieri, ma l’entusiasmo puro l’ho provato alla Bagel House (308 W 50th St, New York): un bagel fumante alle 11 di sera è meraviglioso!
    Una sorpresa è stata anche l’anatra pechino in un ristorante di Chinatown che mi ha fatto riconciliare con la cucina cinese (non italica però!) e, per la prima volta nella mia vita, ho provato un ristorante italiano all’estero (www.locandavinieolii.com) e non mi ha deluso…se si passa da Brooklyn e si ha tanta, ma proprio tanta nostalgia si può anche provarci!

  13. E’ la prima volta che scrivo…ma da molto sono una tua spettatrice!!!Sono entrata per caso nel supermercato Whole Food di High Street Kensingthon quando vivevo a Londra e da quel momento è stato vero amore…Con questo post mi hai fatto rivivere i bei momenti di quotidianità londinese…Grazie!E ovviamente COMPLIMENTI PER IL SITO

  14. Che meravigliosa vacanza!!
    un bacione

  15. Ciao comida,
    a me è piaciuto molto Gourmet Garage (http://www.gourmetgarage.com/index.htm), offre di tutto un po’ e la qualità sembra buona.
    Ho preso un’insalata in quello di Soho e me la sono gustata poi in Washington Square Park :)
    Un abbraccio,
    La Ina (lettrice silenziosa da moooolto tempo)

  16. Io adoro immergermi nei supermercati stranieri, grazie di avermi fatto fare un giro di prova sulla giostra di N.Y. city.
    h.

Get Adobe Flash playerPlugin by wpburn.com wordpress themes