ComidaDeMama

May 20th, 2008 by Elena

“I scream, you scream we all scream for ice cream”

Quando Marta vuole un gelato inizia ad intonare: “I scream, you scream we all scream for ice cream!”.
Il film Down by law diretto da Jim Jarmush non l’ha visto, ma questa linea l’abbiamo imparata perchè è divertente. E’ uno dei miei film preferiti, la musica, la carrellata sulla desolazione che apre il film, Tom Waits, John Lurie e Roberto Benigni.
Parlando di gelati, quelloal mascarpone e lime di Erborina sembra ottimo. Non c’è bisogno di usare uova e tanto meno la gelatiera, quindi posso provarci anche io, che non vado matta il retrogusto dell’uovo e che non avrei lo spazio in casa per una gelatiera.
Anche la mattonella di cioccolato fondente e fragole di Elke e Francesco sembra interessante anche se ha ben tre uova.
In questo periodo io e Marta ci divertiamo a cantare in inglese e stiamo imparando a memoria le battute, sempre in inglese, di alcuni sketch dei Monthy Phyton. Marta vuole fare sempre John Cleese, mai una volta che tocchi a me.
Recitare in inglese è un po’ come cantare: ci concentriamo sui ritmi e sulle intonazioni, cos

Comments

53 Responses to ““I scream, you scream we all scream for ice cream””
  1. Dove abito io preparano un buon gelato, ma si tratta di gelati che potrebbbero far parte della categoria degli “ordinari”.
    Al contrario ne ho gustati di “eccellenti” in una gelateria di Reggio Calabria che ho scovato di recente, grazie a degli amici: in particolare ho avuto modo di deliziarmi con un gelato al pistacchio (un gusto ultraclassico) dal gusto intenso e vero, ciò che mi piace definire una vera esperienza dei sensi.
    W l’estate, W i gelati (ottimi tutto l’anno, ma simbolo dell’estate)!

  2. Dove abito io preparano un buon gelato, ma si tratta di gelati che potrebbbero far parte della categoria degli “ordinari”.
    Al contrario ne ho gustati di “eccellenti” in una gelateria di Reggio Calabria che ho scovato di recente, grazie a degli amici: in particolare ho avuto modo di deliziarmi con un gelato al pistacchio (un gusto ultraclassico) dal gusto intenso e vero, ciò che mi piace definire una vera esperienza dei sensi.
    W l’estate, W i gelati (ottimi tutto l’anno, ma simbolo dell’estate)!

  3. “dawn by law” e’ un capolavoro… ;.)

  4. Proprio di fianco a dove lavoro c’è la gelateria che mi allieta all’uscita a fine pomeriggio.. e si.. ci sono affezionata, è quella la mia gelateria preferita perchè il sapore del gelato mi fa assaporare la “libertà” dell’uscita!! Bacioni Uva

  5. Ciao Elena, io ho recentemente scoperto i Monthy Phyton, e mi sono fatta un sacco di risate. Che fortuna: Marta può conoscere da subito sia Benigni sia i Monthy Phyton. Adoro tutti itipi di gelato!!! Una curiosità ma le gelaterie americane hanno i gusti all’italiana(frutta, creme, ecc..) oppure é vaniglia con sciroppi e condimenti vari?

  6. vicino a me in via Maestra c’è la gelateria di Sacchero visto che conosci Alba. A Torino la latteria Testa in corso re Umberto. Ma la gelateria più buona di tutte l’ho trovata a Cefalù: uno sballo assoluto, un gelato totale e se lo dico io che non amo particolarmente i gelati…

  7. Qui in Idaho, manco per nulla gelati decenti.
    In Sardegna il gelato migliore si gusta nel bar di mio nonno, gestito ora da mio cugino , a Nebida, vicino a Iglesias. Lo prepara con ingredienti genuini e senza polveri.
    Oppure la gelateria Gioia di San Sperate, con il mio gusto preferito:Bacio, con pezzetti di noccioline e crosta miste al cioccolato…..che goduria!!!
    Marta e’ grande, le piacciono i film e gli attori che io adoro.
    I scream with her for some ice cream.
    Bacioni

  8. Il gelato di erborina lo farò di sicuro, per gli stessi motivi (gelatiera e assenza di uova!). La mia gelateria preferita è a Roma a Piazza Vescovio. Si chiama Osè e fa un gelato spettacolare. Appena torno mi prendo sempre una vaschetta di solo cocco, con i pezzettoni grossi grossi di cocco fresco. Un gelato cos

  9. Ma siete una forza della natura voi due :-D . Il gelato che ritengo migliore a Firenze è dal “Perchè no” una piccola contrada di Via Calzaiuoli che porta a Palazzo Vecchio. Un buco ma sempre pieno di gente.
    Beate voi che avete sole qui in Italia sembra di essere tornati indietro di mesi. E fa anche fresco! Accipicchia che balls…
    Marta diventerà una ragazza molto in gamba.:-D
    Un bacio
    Silvia

  10. anna maria p. says

    Anche io, come alemu, cito Cercenà ad Alessandria, con una particolare dipendenza, da giugno in avanti per il gelato alla pesca.
    Cercenà è una gelateria stagionale, sai che sta arrivando la primavera quando vedi le serrande alzate e qualcuno che sta facendo pulizia; e sai che l’estate è finita quando un pomeriggio arrivi in piazzetta e improvvisamente trovi tutto chiuso, fino all’anno seguente.

  11. Qui a Firenze,vicino a casa mia ha aperto da poco una nuova gelateria in Via dei Servi, non ne conosco neppure il nome, ma preparano un gelato alla crema, alla vecchia maniera; buonissimo e sperimenterò presto altri gusti.
    h.

  12. Tocchi un tasto dolente… nessun gelato decente da queste parti e nemmeno in Giappone (alcuni interessanti, ma mai come dico io). A Venezia il mio posto preferito e’ la “Boutique del Gelato” in Salizada San Lio. Ma mi piace anche Nico sulle zattere e Causin in Campo Santa Margherita che fa un pistacchio e un cioccolato buonissimi (e rigorosamente usando prodotti freschi e naturali).

  13. a Torino ci sono un sacco di gelaterie ottime, scuole di pensiero diverse preferiscono Miretti piuttosto che Fiorio o Silvano o Gatsby, ma adesso va per la maggiore GROM che ha anche aperto una filiale a NYC, mi pare dalle parti dell’80

  14. Elena lo sai come li chiamano qui a KTM i gelati? Colera stick!….
    Dario va matto per i gelati (io no, sono una da bruschette, formaggi, salumi e pasta al pomodoro), cos

  15. A Cagliari il gelato più buono in assoluto lo fanno nel Corso Vittorio Emanuele, da “Il Gelato”, citato anche dal Gambero Rosso. Solo ingredienti genuini e di stagione, niente polverine e sperimentazioni interessanti (per esempio, da poco hanno fatto il gelato alla rosa rosa e quello alla rosa gialla, con i petali delle loro rose di casa. Un sogno!).
    P.S. Marta è davvero una bambina fortunata :)

  16. buongiorno, qui a bologna la gelateria che preferisco è in centro, piccola piccola, dietro all’arena del sole, fa un gelato speciale e buonissimo!sempre piena di gente, appunto! in questi giorni però non è proprio tempo da gelato, piove ininterrottamente! spero presto ritorni il sereno…

  17. Elena cara, innanzitutto lasciami dire che ogni visita al tuo blog mi lascia una grande nostalgia degli States….per quanto riguarda i gelati a Napoli ne ho due di gelaterie eccezionali e a Roma ce ne una che adoro, ma posso fare i nomi??

  18. Risposta ermetica.
    Trento: il ponte
    Bologna: Mauritius
    Stracciatella e cioccolato su tutti :)
    Baci
    sonia

  19. Cara Elena, intanto ti rifaccio i complimenti per la foto skyline di N.Y.C. mi sa che te la ruberò per dektop al piccolo MAC appena tornato dal ricovero!
    Il gelato a Torino non ha un solo tempio, ma tanti..
    C’è quello di tradizione dal Siculo,
    C’è la crema all’uovo (quello vero) di Grom
    C’è il fiordilatte e il cioccolato belga di Miretti
    C’è il mitico Gianduja di Fiorio
    E cos

  20. claudia says

    ciao..è la prima volta che lascio un post nel tuo blog; non solo lo trovo molto carino e pieno di ricette interessanti ma mi fa rivivere i miei quattro anni a boston …e quindi…è meraviglioso!
    Grazie
    claudia

  21. Gioia, appena arrivi ci andiamo a prendere un gelatone al pistacchio da Silvano in Via Nizza a Torino, un posto a poesia zero ma tutta bontà :-)

  22. mamma mia quante gelaterie! grazie a tutti per le risposte, è bello avere le vostre impressioni.

  23. Giusto l’altro giorno, mentre mi preparavano il cono, abbiamo rievocato l’inizio carriera delle due gelataie della nostra gelateria preferita. Le cosiddette “signore ranocchie” (dal nome del posto…).
    Mi affascina guardare la loro spazzatura, sacchi e sacchi di brick di latte fresco, panna, cassette vuote della frutta, i semini di anguria nella granita, i semini di fragola e i frammenti di pesca nel gelato. Al paesone negli anni hanno aperto altre gelaterie ma l’unica con la coda fuori dal negozio sono le nostre signore ranocchie ;-D
    Bacio
    CV

  24. sara fiordiviola says

    vedo che ti hanno gia’ scritto sotto cercena di alessandria. io ho parenti li’, e cercena e’ in effetti meraviglioso. un melone che sa cosi’ di melone non l’ho mai mangiato da nessun’altra parte.e’ vero gelato artigianale. cercena’ pero’,da che mi ricordo, ha sempre dato due micro palline per due euro…diciamo che e’ un po’ tirchio.
    poi…a me grom piace, chevidevodi’! io non lo sento cosi’ artificale…il fico con i semini del fico e’ meravglioso!

  25. roberta says

    a bologna, il gelatauro in via san vitale e la sorbetteria di via castiglione (un classico della città, specialmente il cioccolato)
    a rimini, la gelateria dei due fratelli che ogni tanto sono ospiti anche da chiambretti, il nome non lo so…a casa mia si dice “andiamo a prendere il gelato dai matti”…è in via marecchiese ed è eccellente, davvero
    primo commento su questo blog che, per qualche ragione, mi mette sempre di buonumore
    ciao
    roberta

  26. Guarda invece io ho deciso che basta la voglio questa gelatiera. Ora l’ hanno messa all’esselunga con i punti e ho detto a mia mamma: “mamma, quando entri al supermercato devi visualizzare il tuo, nostro, va beh mio, obbiettivo: la gelatiera! Fai man bassa di cose con i punti fragola, e`!!!” Non so fino a che punto abbia funzionato,,vedremo al mio ritorno ;)
    A milano, grom, grom e ancora grom che pare apra anche a parigi ora. E` insuperabile secondo me.
    un bacio

  27. La tua piccola e dolce Marta è bellissima, ma questo lo sai già. Ha un sorriso bellissimo. Sei molto brava ad usare giochetti per insegnarle l’inglese. Ma quando dovresti tornare in Italia? Sono una curiosona io…dimmmi dimmi..quanto è lunga la tua lista di piatti da provare? La mia è infinita…non mi basterebbe una vita, ma non mollo;-D Grazie per i complimenti per il soufflè e fammi sapere quando lo proverai. Ciao Sally

  28. Comida
    penso che una migliore e piu’ divertente mamma insegnante la piccola Marta non potrebbe desiderare……. :)
    Dunque, delle gelaterie della mia citta’ di origine (BAri) ormai non ho notizie fresche (quella storica “Gasperini” ha chiuso un po’ di tempo fa purtroppo….), mantre quando ero ancora a Napoli citta’ per il gelato buono andavo da “otranto” a Piazza Vanvitelli o da un altro in via Toledo di cui non ricordo il nome….. :(
    Anche se dicono che il migliore, storicamente parlando, si a quello della “Scimmia”!
    Potrei parlare anche del gelato fatto con il latte di bufala di Vannulo (Statale per Paestum, in provincia di Salerno), buono, anche se era molto piu’ buono quando ancora non era diventato “famoso” :)
    Cmq visto che invece nella grigia e piovosa provincia non c’e’ niente di trascendentale, corro a copiare il gelato di Erborina!

  29. mariella says

    Anche io voto per Grom!
    A milano ce ne sono diversi, di cui uno vicino a casa mia…. da gustare il gelato al fico.. sembra di mangiare una compote di frutta! E poi il cioccolato… yum!!
    In alternativa consiglio Chococult… sempre a milano in via marghera, il nome è tutto un programma!!
    ciao,
    mariella
    ps sempre da quel bellissimo film.. “it is a sad and beautiful world”!

  30. che bella domanda Elena!
    Dunque..
    a Furci Siculo, da Mimmo: Gelato al gianduia pazzesco e granite siciliane alla fragola da sballo
    A Siena: Gelateria Nannini.. andiamo sul classico ;)
    A Roma: Gelateria La Casina del gelato zona Eur. spettacolo quello alla Nocciola e ovviamente l’immancabile Caffè Giolitti.. anche se è un po’ che non lo testo!
    un bacio a te e alla fantastica marta ^_^

  31. ahahh che carina la piccola :-D
    s

  32. io qua a Milano quando lavoravo in centro andavo spesso alle 3 gazzelle (Vittorio Emanuele), ora che lavoro a C.so Garibaldi c

  33. Immaginare te e tua figlia che fate i Monthy Python mi mette di buon umore!!!!
    La mia gelateria preferita non esiste più.La ferita alcuore/palato è ancora aperta.Si trovava nel piccolo paese di Pratovecchio(Casentino-Arezzo, trovate il link sul mio sito), nel corso principale.La famosa Lattaia (sig.ra Bruna,ancora in vita per fortuna)che preparava 5/6 gusti banana,fragola,nocciola,cioccolato e la mitica zuppa inglese.Non usava niente che non fossero ingredienti freschi e per lo più locali (no preparati & co), aspettava a che il forno le consegnasse il pan di spagna per la zuppa inglese, che le banane fossero mature etc etc.
    Il gusto di quel gelato non l’ho mai più trovato.Ne potevi magiare la coppa da 500gr e non bere neanche un sorso d’acqua!Purtoppo a causa dei troppi nipoti da seguire ha venduto la sua latteria ed il suo meraviglioso gelato non c’è più!
    love

  34. La mia preferita è stata una granita di more di mandorle (vale lo stesso?!) mangiata un caldissimo mattino di luglio a Genova (parte alta… sono aborigena, non saprei nemmeno tornarci…)in una gelateria siciliana…

  35. hmm il massimo del gelato a milano vicino all’ospedale dei bambini

  36. Il gelato, si sa, è veneto tuttavia non mancano delle ottime geleterie in giro pe l’Italia e per il mondo. Consiglio vivamente:
    - a Verona, Gelateria Pampanin (insuperabile)in via Garibaldi;
    - a Firenze, Gelateria siciliana Carabé (soprattutto per le granite)in via Ricasoli;
    - a Bruxelles, Zizi (perchè è il migliore della capitale d’Europa)in rue de la mutualité (Uccle)… merita anche solo una visita virtuale e la lettura della storia del fondatore, italiano, ovviamente! (http://www.glacierzizi.be)

  37. Di solito testo il gelato sul gusto di pinolo, pistacchio o melone. Proprio ieri stavo cercando -inutilmente- di fare una classifica tra i 3 posti per me finora migliori in assoluto:
    Milano – Via pergolesi (non ricordo il nome della gelateria, AliceTwain/Typesetter potrà confermare il mitico pinolo di viareggio)
    Roma – Gelateria di piazza euclide (anche qui il pinolo è fenomenale)
    Civitavecchia – Bar/gelateria che si trova su corso centocelle, accanto alla farmacia
    E adesso c’ho voglia di gelato :)

  38. il gelato! se ho voglia di gelato deve essere come si deve (cioè come piace a me) e non mi faccio crucci dietetici, non esistono quelli alla frutta ma il gelato è per me in primis due gusti il pistacchio e la nocciola (sicilia e piemonte)caso mai il cioccolato anche nel gusto cuneese (ancora piemonte), qui a Firenze gelati e pizza sono ciofeche per turisti, qualcosina si salva:
    gelateria alla carraia oltrarno all’omonimo ponte (fa uno yoghurt&nutella very good) e un gelataio fuorimano in zona Rifredi, che si chiama Renato e il suo locale Antartide, fa un buontalenti da urlo!!!
    Grom c’è in via delle oche ma genuinità a parte che non si dicute, i gelati grom -chiedo scusa a chi li ama- non mi sembrano gelati, sono dolci acquosi e mi mettono perfin tristezza!
    del resto il de gustibus vale per tutti noi!
    saluti a elena e marta!
    che bello una bimba che sente Tom Waits!

  39. a tutti:
    grazie di cuore per le segnalazioni, mi fa piacere sapere le vostre preferenze in fatto di gelati. Posso fare il giro d’italia e non solo!

  40. “Quindi in questi due giorni un po’ più caldi, in pieno Harvard Yard, Marta calca il terreno dove George Washington campeggiava con le sue truppe imitando Roberto Benigni e chiedendomi un gelato.”
    mammina mia, elena, mi sembra di vederla! che risate!….quanto mi mancate…
    Appena ho letto il titolo del post mi è tornato in mente come in autobus, al ritorno dalla gita sul “mare” di boston, martatita l’ha ripetuto come una cantilena quasi fino a ipnotizzarsi. ^_^
    Siete bellissime!
    Vi abbraccio strette-strette.

  41. comidademama says

    nicole solo tre matte come noi potevano andare “al mare” quel giorno! che freddo, Marta si ricorda ancora dei gabbiani messi in fila indiana come inglesi in coda per il bus ^_^ dai (alla trentina) che torniamo tra pochi mesi
    e… apriamo una gelateria buona?

  42. Io ti consiglio una gelateria a Boston dove il gelato e’ proprio come in Italia, o almeno cosi’ era fino a 2 anni fa. Si chiama Marino Farm a Natick, e’ una fattoria dovepuoi prendere mele, ecc e c’e’ anche un signore italiano che prepara il gelato…BUONISSIMO!
    complimenti per il blog
    Silvia

  43. quando tornerai a trento passa per malè in val di sole…l

  44. A Venezia, Causin in campo Santa Margherita – ho visto che anche Dede l’ha “votato”.

  45. A Poirino (TO) c’è la mitica Agrigelateria San Pè che fa il gelato esclusivamente con la frutta di stagione (che buono quello alla pera!) e con il latte fresco appena munto, che puoi anche comprare al litro. E se non vuoi andare fino a Poirino, lo stesso gelato dell’Agrigelateria lo vendono anche in pieno centro (via San Tommaso) da Divizia (però c’è un po’ meno scelta di gusti). E’ veramente buonissimo questo gelato, pensa che da un annetto a questa parte lo hanno anche selezionato per venderlo da Eataly (conosci?).

  46. Anche per me questo è un tasto dolentissimo, Londra è il regno dei gelati industriali alla Ben&Jerry’s e Haagen Dazs. Sicuramente da qualche parte ci sarà pure una gelateria italiana artigianale come si deve ma ancora non l’ho trovata (se ne conoscete una segnalatemela please).
    In Sardegna invece ne conosco diverse, le mie preferite a Sassari Tutto Gelato in via Muroni e Slurp in Piazza Castello, ad Alghero la Gelateria di Ciro di Monacorossano nel centro storico.
    Elena, se vuoi provare un ottimo pseudogelato (tecnicamente è un semifreddo) senza gelatiera e senza bisogno di mantecare, frulla insieme 150 g di frutta (coi frutti di bosco viene ottimo) con 100 g di zucchero e 100 ml di yogurt denso e non troppo acido. Mescola il tutto con 125 ml di panna fresca montata non troppo soda e metti in una vaschetta in freezer fin quando non rassoda. Viene ottimo :-)

  47. grazie a tutti per le copiose indicazioni, per i saluti, le ricette, veramente, grazie

  48. tre matte davvero. ma chi se li scora più quei gabbiani? davvero divertenti!
    e il freddo, anche, s

  49. ciao, e’ la prima volta che scrivo sul tuo blog, un po’ per timidezza un po’ perche’ ti guardo dal basso visto che sei veramente unica! ti leggo spesso e questa tua domanda mi ha dato l’input per scrivere…
    beh che dirti… io sono siciliana… gelati e’ granite le ho nel sangue :) precisamente di Catania dove si mangia brioches con gelato a colazione a pranzo e a cena! Qui e’ raro trovare una gelateria che non fa’ un buon gelato cosi’ come e’ raro trovare un Catanese che a colazione non mangia la brioche calda immersa in una granita di mandorle e gelsi!
    I gusti sono svariati ma quelli davvero tipici sono pistacchio,fragoline e torrone.
    un bacio dalla sicily
    Letizia

  50. marjlet ma non dirlo nemmeno per scherzo il tuo blog è bellissimo e hai una manualità incredibile, da alta pasticceria. A presto sul tuo blog.
    Nicole ^_^

  51. A Roma: una gelateria in Via dei Gracchi e una su Via Aurelia vecchia, vicino Piazza Irnerio. gusti come lavanda miele e pistacchio, cannella e mele, avocado e mandorla…slurp ma anche il classico pistacchio o il limone sono una delizia

  52. grazie di cuore a tutti!!!

Get Adobe Flash playerPlugin by wpburn.com wordpress themes