ComidaDeMama

May 6th, 2008 by Elena

Cucina americana IV- Cobb Salad

Image7.jpg.. one of the most famous dishes in American culinary history was created on the spur of the moment

Anno 1937. Hollywood, intorno alla mezzanotte. Il proprietario del Brown Derby, Bob Cobb, entra nelle sue cucine. Affamato apre uno dei frigoriferi a sua disposizione ed estrae:
una testa di lattuga,
un avocado,
della lattuga romana,
crescione,
un petto di pollo cotto,
delle uova sode,
pomodori,
erba cipollina,
del formaggio,
e un’emulsione di condimento francese
Taglia tutto a pezzetti, condisce, rubando qualche pezzetto di bacon arrostito dalla padella di qualche indaffaratissimo chef, e serve due piatti abbondanti quella sera, uno per lui e un altro per il suo amico Sid Grauman, proprietario del Grauman Chinese Theater.
Il giorno successivo, Sid Grauman gli richiede la “Cobb Salad”.
“Cobb’s midnight invention became an overnight sensation with Derby customers, people like movie mogul Jack Warner, who regularly dispatched his chauffeur to pick up a carton of the mouth-watering salad.”
Da quel momento, l’insalata “spazza frigorifero” diventa leggenda e vende quattro milioni di piatti solo nei ristoranti di proprietà di Mr Cobb.
La Cobb Salad non manca in nessun menu americano, si trova accanto alla Caesar Salad.
Compare nel repertorio di Julia Child e di tutti i più grandi cuochi e food writer. Insomma questo è un caposaldo della cucina americana come il peanut butter and jelly!
Michelle, cara amica newyorkese, l’ha cucinata per me durante un pic nic davanti al porticciolo di barche a vela della mia ultima casa ad Amsterdam.
Ecco la ricetta originale, in inglese.

Questa è la versione di Michelle. Molto buona, anche il my wise è stato conquistato.

Cobb Salad

Ingredienti per 4 persone
300 g mix di insalata a vostro piacere
due avocado maturi tagliati a pezzetti
150 g di stilton o un blue cheese a pasta dura tagliato a pezzetti
un petto di pollo da 200 gr bollito in brodo vegetale e lasciato raffreddare nel liquido di cottura e tagliato a pezzetti
2 uova sode tagliate a cubetti

per la salsa
1/2tazza di olio extra verdine di oliva
3 cucchiai di aceto di vino rosso
1 cucchiaio di erba cipollina tritata
2 cucchiaini di senape di Digione
2 cucchiaini di salsa Worcestershire
1 cucchiaino di miele liquido

In una insalatiera unire e mescolare gli ingredienti. Condire con gli ingredienti della salsa propriamente emulsionati.
Servire con un pane ricco e completate con una macedonia di frutta e questo sarà un pranzo completo.

La prima volta va cucinata sentendo Round Midnight video a volume basso.

Comments

25 Responses to “Cucina americana IV- Cobb Salad”
  1. Fantastico lo svuota-frigo: immagino che anche la Cesar sia scaturita da una centrifuga frigorifica!

  2. Bella la nuova veste del blog! I colori fanno molto sito di Martha Stewart!^^ E comunque anche la copertina dell’ultimo numero di Donna Moderna è incentrata su questo abbinamento azzurro+verdino, quindi sei ufficialmente trendy!!! ;-)

  3. Bellinassimaaaa questa nuova veste….e il profumooo del rosmarino lo posso sentire fin qui!!!
    baci lalla

  4. piccola layla grazie mille!
    stefy e no! Martha Stewart ha un altro blu, più verdino ^_^ dimmi tu se nella vita dovevo pure essere con i colori trendy LOL
    claud anche io immagino una storia simile per la Cesar Salad

  5. Eh :-P questa insalata è meravigliosa anche se non si stà proprio dietro alla ricetta originale e fai veramente “spazza frigorifero” …ma quanto è bello questo blog cara mia..molto Martha davvero :-P ..che chiccheria!
    Silvia

  6. ma che aria di primavera!Un mix di colori che rendono acnora più bello un blog meraviglioso…
    Elena sempre mitica!Buona la cobb salad..;)
    Saretta

  7. saretta buona primavera!!!!qui tarda ad arrivare e mi porto avanti con il rosmartino e i suoi colori
    !!!silvia e si vede che io e martha abbiamo lo stesso rosmarino ^_^ la ricetta originale è linkata, in inglese. Personalmente detesto il pollo, ma se devo riciclarlo almeno cos

  8. Che bello il nuovo layout, quella foto della tua comida de mama e’ fantastica…..
    Mi piacciono tanto le insalate “contantecosedentro” come la Caesar Salad, penso che amero’ anche questa! (senape di Digione e salsa worcester..sono curiosa di sapere come si mettono d’accordo! :D )
    Un abbraccio, e si, anche io sono tra quelli che reclamano la foto della piccola Marta, ti strappa un sorriso con le tenaglie!!! :)

  9. elvira grazie mille, metterò la fotografia di Marta ancora più in evidenza, per ora la trovi nella colonna destra

  10. Ben tornata dai lavori in corso!
    Bella la tua nuova grafica e il rosmarino messo lassù in testa è famigliare….
    Grazie anche per le informazioniche ci di sui piatti americani :-))
    Un saluto Carla

  11. E io che ho sempre pensato non so perchè che in questa insalata ci fosse l’aragosta!!!! (che si dice lobster, quindi non c’entra proprio niente!!!)
    Grazie mille, la proverò presto!!
    ps Bellissimo il nuovo lay out, spero ti senta ripagata della (immagino!) fatica dell’impaginazione!

  12. Buonissima!E che belle le tue ricostruzioni storiche sono un valore aggiunto al tuo già interessantissimo sito!!!!
    kisses

  13. sciopina says

    Bellissima la nuova veste e la tua bimba e’ un incanto.
    Conosco questa salad l’ho mangiata a LA pero’ quante calorie…se poi ci metti il dressing e’ la fine!!!
    Ma mi piace tantissimo..
    bacioni
    sciopina

  14. Ciao Elena,
    hai fatto le pulizie primaverili??? l’altro giorno passando a dare uno suardo mi ero spaventata per il nero e il giallo… ma ora e` proprio bello, complimenti!
    Un bacio,
    Ilaria

  15. Ma sai che questo nuovo layout mi piace proprio? Brava! Ho ascoltato il brano su youtube e mi è venuta un’irrefrenabile voglia di preparare questa insalata. E la preparerò di sicuro. Un bacione

  16. grazie per avermela ricordata bisogna che la rifaccio, se passi da me trovi invece la sicilia del gattopardo buona giornata

  17. ciao!!!! mi fa molto piacere conoscerti!!! blog stupendo ed interessantissimo… per non perderti ti linko… posso??? ;)
    a presto!

  18. Grande Comida!! é bellissimo..mi sono innamorata dei colori.. :-**
    P.s. adoro questa tua parte USA… e mi devo ricordare di pubblicare le ricette dell acena americana che ho fatto con Slow Food l’altro mese… Dovrò riprodurle e fare le foto, ma erano tutte buonissime, proprio come questa Cobb salad.
    Ti adoro!
    :-***

  19. di Round Midnight ne possiedo una trecentina di versioni. quale sarà la più adatta?
    bello il vestito nuovo

  20. Bellissima la nuova veste del blog… causa lavoro, famiglia malaticcia e preparazione delle mie nozze sono stata assente per lunghi giorni!!
    ovviamente, quasi noioso scriverlo, ottima la ricetta!! mi è mancato venirti a leggere e trovare.

  21. cuocacompulsiva fa piacere anche a me vederti! Se ti sposi sai che che qui in blogosfera c’è un fior di wedding planner? ^^ non vedo l’ora di rileggerti anche io!
    dede non ne ho tante cos

  22. bellissima questa nuova versione, Elena!
    brava, alla fine il lavoraccio ha dato ottimi frutti!
    bella l’idea di incornicaiare le ricette, risaltano di +!
    Un abbraccio a Marta e mi raccomando la filastrocca… A MEMORIA!!!
    intanto ti suggerisco http://www.filastrocche.it ha un database IMMENSO!

  23. cuochetta Troppo buona!!! E grazie a te e per l’ispirazione della poesia. E per il link al sito delle filastrocche. ^_^

  24. cara Elena,
    oggi ho provato la tua ricetta per un picnic in riva al lago. le circostanze erano ahimé molto pi

  25. delio Marco dice che io sono solare come un eclisse ^_^
    Che piacere sentirti! Oggi Marco è a Tuebingen.
    Felice di sapervi in salute e sono felice che ti sia piaciuta l’insalata. Prova con il cipollotto, anche crudo. Ci proverò anche io. Un bacio sul nasino di Emma.

Get Adobe Flash playerPlugin by wpburn.com wordpress themes