ComidaDeMama

March 27th, 2008 by Elena

Insalata di sarset (valeriana) e uova

IMG_1873


A Trento il farmers market c’è sempre stato, in piazza Erbe, e volendo c’è la possibilità di avere dalla cooperativa La Gerla la bio cesta piena di ottime verdure biologiche e prodotte in loco. In questo periodo, l’anno scorso la valeriana era bellissima, le foglie erano tese e carnose, leggermente più scure del normale.
Ed ecco un’insalata che mi piacerebbe tanto fare oggi, se trovassi della buona valeriana.
La ricetta è adattata a quella del libro Nonna Genia, il più bel libro sulla cucina delle Langhe che io abbia visto fino ad oggi.
Io nasco e cresco in pianura, a pochi Km da Alba, tecnicamente non sono langhetta. Ma ad Alba ho studiato e lavorato per moltissimi anni, la mia tesi di laurea mi ha portato a Barolo credo non a caso.
Ho amici carissimi che vivono in questa parte meravigliosa d’Italia e le Langhe mi mancano molto, mi manca perdermi tra le colline. Il paesaggio, il Monviso visto da l

Comments

18 Responses to “Insalata di sarset (valeriana) e uova”
  1. … io la bio-cesta trentina me la faccio consegnare a casa tutte le settimane ormai da un anno: in effetti due settimane fa c’era anche la valeriana, molto più verde di quella del supermercato e tenerissima.
    Ok, comida, la valeriana la porto io (mica quella di due settimane fa, però…)!

  2. Anch’io facevo questo tipo d’insalata spesso quando abitavo a Barcellona… io però usavo uova di quaglia e germogli… i cipollotti mi piaciono di più :)

  3. chiaraparigi says

    un tonfo all’indietro nelle memorie idiomatico-visual-salivali… Noi li chiamiamo sars

  4. Anch’io come Erborina uso spesso le uova di quaglia, forse perchè mi piacciono davvero molto!
    E la valeriana è molto rinfrescante come insalata ma la uso sempre troppo poco!
    ahh.. il blog si vede bene (ho internet explorer)!
    Abbraccione
    Silvia

  5. comidademama says

    chiara-parigi il mio piemontese è veramente minimo, ma noi a savigliano i sarset li chiamiamo sul serio sarset, tu di dove sei originaria, non mi ricordo più se l’avevi detto.
    Per me trous

  6. comidademama says

    silvia in effetti sono bellissime! grazie per la segnalazione, non capisco come mai ci sia questo inconveniente.

  7. Più piemontese di cos

  8. comidademama says

    lory, in effetti, mio nonno aveva l’orto e spesso avevamo i sarset appena raccolti e anche lavati da lui, era troppo bravo.
    Ottima anche la tua versione! La mia arriva dal libro di nonna genia, lo conosci?

  9. dopo aver scritto sarsèt era pressocchè superfluo sottolineare le tue origini piemontesi.
    p.s. io il blog lo vedo senza problemi.
    p.s.2 ciau

  10. dopo aver scritto sarsèt era pressocchè superfluo sottolineare le tue origini piemontesi.
    p.s. io il blog lo vedo senza problemi.
    p.s.2 ciau

  11. ma è la nonna genia della famosa torta? mitico libretto!!! baci.

  12. Grazie dell’ispirazione, prendero’ sicuramente il libro di Nonna Genia, ed ancora di piu’, gia’ dal titolo senza altri dettagli, “Le cuoche che volevo diventare”.
    Sono affamata di libri di cucina e vita, di vita in cucina, anche senza il pulp alla Anthony Bourdain :)
    Ciao !

  13. Grazie Elena per l’info,nn conoscevo questo libro che acquisterò di certo ;-))

  14. Elena,
    mi hai fatto fare un salto indietro nel tempo…mia nonna (piemontese) la preparava sempre questa insalata!!!
    Devo cercare quel libro…sicuramente stimolerà ricordi dolcissimi!
    Grazie!
    PS: il blog riesco a vederlo solo su Firefox.

  15. Ogni volta che apro questo libro, scatta l’effetto “torci-budella”: per la fame che mi fa venire e per la nostalgia che mi prende. E’ proprio bello che tu ne abbia parlato.

  16. Sono un’albese doc e conosco molto bene il libro di nonna genia e lo uso spesso.
    Un bellissimo libro sulla cucina e il territorio delle langhe è “il grande libro della cucina albese”, progetto editoriale della Famja Albèisa e dell’Ordine dei cavalieri del tartufo e dei vini d’alba. E’ di difficile reperibilità, forse si possono avere notizie sul loro sito http://www.famijaalbeisa.it
    ciao paola

  17. Paola che nostalgia di Alba! Il papà di una mia amica è Cavaliere del Tartufo e del Barolo, magari lui ce l’ha in casa, chiederò.
    elisabetta, anche a me mancano le Langhe
    grazie cinzia, anche per la segnalazione!
    lory è molto bello, prego!
    federica Anthony Bourdain è un prodotto commerciale perfettamente riuscito, da studiare
    il libro che dico io è umano
    mammina s

  18. chiaraparigi says

    Cara Elena,
    io sono di Trino Vercellese, ridente cittadina di memoria nucleare, sulle rive del Po e ai piedi della collina monferrina, terra di rane e panissa. Ma ho vissuto ad Atene per 8 anni e vivo a Parigi ormai da 10 con il mio greco-gallo (nel senso di gaulois, non di gallinaceo…!) e la mia italo-grechina. Ciau !

Get Adobe Flash playerPlugin by wpburn.com wordpress themes