ComidaDeMama

November 16th, 2007 by Elena

Ospiti viennesi e forze dell’ordine. Devo iniziare a cucinare più frollini?

Tre secondi fa la mia porta si è aperta ma al posto di sentire sulla prima rampa di scale* la voce del my wise è tuonato un baritonale “Cambridge Police!” .
Figuratevi le facce di Marta e Maximilian, il suo compagno di scuola viennese, interrotti durante la visione di Pippi Calzelunghe, in pieno pathos piratesco.
In un secondo sono saltata in piedi dalla copertina che condividevo con i bambini e ho raggiunto a mezza rampa questo enorme tomone in divisa che a ogni gradino portava su un’aria gelida dal giardino, sembrava la generasse lui.
“Good evening miss, just a check. Somebody broke down in the other house. Do you mind if I can take a look?”

Deformazione professionale, alle parole “house” e “broke” io ho subito pensato ad un crollo, un cedimento strutturale e mentre facevo vedere le scale per il basement** ho iniziato a pensare:
1. Non ho sentito rumore di una casa che crolla
2. Quanto è vicina la casa e quanto può essere l’influenza sulle fondazioni di questo crollo?
3. Elena via, queste case sono di paglia e poi mica stiamo parlando di un terremoto
4. Broke down vuol dire che qualcuno è entrato nella casa, i phrasal verbs!!!!!!!!
5. E avevo la porta aperta? CON I LADRI AD UN PASSO?
6. Tutta la casa è al sicuro e quella porta fa un tale rumore che non si può non sentire. Il poliziotto è grande e grosso e e ha controllato.
7. Sarà scortese non offrirgli i frollini?
8. Naaaaaa sta lavorando.
9. Ma nei film americani mangiano sempre, i poliziotti.
10. Naaa.
11. Perchè sembro sempre la Seconda signora Panovsky anche quando penso tra me e me?
Insomma, un paio di convenevoli, una bella perlustrata nella casa, un po’ di rassicurazione per i bambini, ché un tomone in divisa fa sempre il suo bell’effetto. Arrivederci e buon lavoro e abbiamo riguadagnato tutti e tre divano e copertina sulle gambe.
Adesso voglio vedere cosa dice Maximilian a sua mamma domani mattina quando lo verrà a prendere.
*Memo per i prossimi ospiti, occhio, le scale ci perseguitano, queste sono leggermente più ampie di quelle dei tre appartamenti olandesi, ma sono ugualmente ripide. Io vi ho avvertito, portare i ramponi e bagagli leggeri.
**O già, abbiamo più scale che appartamento. E pure due porte di accesso. Folle.

Comments

15 Responses to “Ospiti viennesi e forze dell’ordine. Devo iniziare a cucinare più frollini?”
  1. Che bello leggere i tuoi racconti di prima mattina! Mi fai iniziare la giornata con un bel sorriso sulle labbra! Odia i phrasal verbs … a proposito, il giocetto del riso mi ha fatto capire che il mio inglese ormai fa davvero pena!!
    Astrid Lindgreen avrebbe compiuto 100 anni proprio questa settimana e stanno facendo vedere tutti i film. Amo tutti i suoi libri, anche alla mia età :-)
    Quindi i frollini non li hai offerti?? Buon WE cara Elena

  2. comidademama says

    Cara Alex, i frollini non solo non li ho offerti, ma li ha mangiato tutti questa mattina la Marta, mentre noi dormivamo.
    Lo so che Astrid Lindgren ha un centenario da celebrare, spero di trovare qualche evento in qualche libreria. E’ un’autrice che io amo molto, a me è sempre piaciuto Emil e l’ho letto tutto a Marta.
    Sono sicura che il tuo inglese non è tremendo.
    I phrasal verbs sono per me come le scarpe dal tacco alto, so che migliorerebbero la mia forma, ma li metto il meno possibile perchè mi fanno male. ^_^
    Buon WE anche a te!

  3. Mazza che spavento che ti sarai presa!!!! Bellissimo però poter leggere i tuoi pensieri che mi hanno fatto sorridere!! Sei forte Elena!

  4. comidademama says

    adrenalina, come va il tuo raffreddore? non mi sono tanto spaventata, appena ho capito di cosa si trattava. E ho ricontrollato anche sotto i letti prima di andare a dormire perchè sono una paranoica. Mma Maximilian diciamo di s

  5. Ciao,e grazie per i complimenti..Piero ciampi è un cantautore livornese..ha scritto canzoni molto belle,molto melanconiche..ai suoi tempi(anni ’60)non fu per niente apprezzato,poi l’hanno rivalutato dopo..se ti capita ascolta qualcosa!

  6. mamma, che spavento! quando il mio fidanzato è via per lavoro e sono a casa da sola se mi capita di sentire dei rumori mi spavento parecchio. e dire che ho due cagnoni casinisti che non credo darebbero il tempo ai ladri di entrare: non li aggredirebbero, anzi, gli farebbero le feste; ma prima abbaierebbero come dei forsennati, e siccome hanno un bel vocione mettono un po’ di fifa…

  7. Bellissima la metafora phrasal verbs- tacchi a spillo! ;-) Anche per me e’ cosi’, e quando mi sembra di ricordarmene un numero decente, ne spunta sempre uno nuovo!
    Per il lavoro, in verita’ ti capisco, io se non sono sotto pressione non combino nulla, e se non avessi nulla da fare credo che sarei ancora piu’ nervosa. Ieri pero’ mi sono presa un giorno libero, nonostante i due papers da scrivere. Ogni tanto ci vuole.

  8. Sempre bello questo blog :)

  9. E’ pazzesco come i poliziotti americani incutano un certo terrore…anche a noi capitò alla porta un “cristoforo” di circa 2 mt che voleva solamente verificare l’”esattezza della composizione familiare”. Ricordo la mia titubanza ad aprire perchè se ne intravvedeva la sagoma mastodontica dietro i vetri opachi…certo, per essere sicuri.. una porta a vetri come porta di casa a pian terreno…màh! ‘sti americani non hanno vie di mezzo!
    Cmq è molto vivida e divertente l’idea che il tizio sembrasse essere lui stesso il generatore dell’aria gelida!!
    A presto!

  10. comidademama says

    teresa, grazie per l’informazione, se trovo quanche cosa sentirò
    giorgia, i cagnoni sono un bel deterrente in effetti!
    zazie, sono felice che tu abbia avuto un po’ di tempo per recuperare energie!
    ‘nina grazie mille ^_^
    grazia, in effetti hanno delle porticine veramente facili da scassinare e i poliziotti li scelgono penso in base al volume di aria gelida che portano su dalle scale quando salgono

  11. Ciao!
    Fifona come sono,sarei morta di paura!
    Il tuo blog è sempre bellissimo e divertentissimo,lo leggo ogni giorno con immenso piacere!
    Grazie!!!

  12. Un’irruzione!
    Dopo l’autobus giallo e il tomone della Cambridge Police, cosa prevede il menù ammmericano?
    :-)
    (un giro di chiave alla porta, ok?)

  13. senti vedi di fidarti un po’ meno degli autoctoni chè c’hai la creatura da crescere…fossero stati i chips del telefilm…bacioni e son d’accordo con silvio: chiudi la porta. ci sono sempre i campanelli, no?

  14. comidademama says

    la maga delle spezie grazie a te per passare di qua
    silvio, tranquillo che la chiuderò da ora in poi!

  15. comidademama says

    mammina, s

Get Adobe Flash playerPlugin by wpburn.com wordpress themes