ComidaDeMama

November 19th, 2007 by Elena

Fiori di p

Posted in Ricettario, finger food, pane e lievitati, tecniche, vegetariano

Comments

18 Responses to “Fiori di p”
  1. Fanno venire veramente l’acquolina in bocca!

  2. no..bellissime!felder è proprio una garanzia…sono troppo incuriosita dai tuoi origami..devo provare!

  3. comidademama says

    grazie!

  4. comidademama says

    monique, devo mettermi a fare qualche fotografia dell’origami cooking, devo solo avere il tempo, ma ora sono costretta a casa da un raffreddore, se non rotolo per terra magari domani riesco a produrre qualche cosa

  5. Potrei fare delle stelle di quiche … visto che ormai lo stampino ce l’ho!! Sono proprio carini! Si potrebbero anche farcire con delle sfiziose cremine. Come va il raffreddore???

  6. comidademama says

    grazie cara Alex! la foto manca di un pannello riflettente da sinistra, ma proprio ho scattato al volo, devo mettermi con più tempo a fare fotografie.
    S

  7. Io che non mangio né olive né formaggio sono quasi quasi più attratta dalla versione merenda di Marta con lo yogurt! ^_^

  8. Ciao,mi togli una curiosità,ma chi è quella bimba tanto bella nella foto?

  9. Sazia gli occhi (chissà se si può dire..).

  10. comidademama says

    sstefy non so, qui lo yogurt non è buono, forse ci metterei un po’ di yogurt greco bianco, ma non alla fragola.
    Teresa la bimba in questione è mia figlia Mart che bene un bicchiere di latte al De Jaren, un eetcafe di Amsterdam. Vedesso come è cresciuta ora!
    Silvio certo che si può dire! ^_^

  11. Belli e buoni… li proverò per uno stuzzichinof ra a mici il prossimo fine settimana! oggi mi sento anglofona perfino io… ho terminato ora le riprese di un nuovo programma sui dolci… ed oggi abbiamo fatto la pasticceria inglese… dubbi sui capcake? chiedete a me!!
    :-) Comida sei una certezza per me ormai!!

  12. Buonissima! Io l’ho provata ripiena di dulce de leche casalingo. Una robina dietetica ma molto sfiziosa, almeno per me che apprezzo particolarmente il contraasto dolce-salto (io ho messo un pizzico di sale in più nella pasta).

  13. comidademama says

    cuoca compulsiva, sei troppo gentile. io avrei un mare di domande su come non fare diventare sassi gli scones, adesso ti torturerò in merito. E un confronto sul lemon curd, che mi piace, ho una ricetta che funziona di amici di fior di zucca ma mi viene troppo giallo e lo vorrei più pallido ma senza aggiungere maizena o altri amidi.
    Ho adocchiato degli stampini per cupcake rossi in silicone bellissimi… anche qui domande ne ho. Preparati!
    Giorgia dulce de leche fatto in casa, che meraviglia!in più il sale lo esalta benissimo, che altri abbinamenti farai?

  14. Carinissimi come fingerfood e con salsine diverse :-P

  15. comidademama says

    Hai ragione, qualche idea sulle salsine?

  16. In Italia è difficile, secondo me, trovare del buon burro. Quello italiano, bianchissimo, è perlopiù troppo insipido: cerco quello danese Lurpak o francese Président, che trovo molto migliori. Ultimamente sono diventati difficili da trovare dalle mie parti. Ciao

  17. Ne ho diverse dovrei mettermi li piano piano a farle e fotografarle… su che genere le vuoi che te ne passo qualcuna per mail dolci o salate?:)A proposito pensavo proprio ieri mentre leggevo la ricetta di sfruttare l’idea…per una sfida a coppie sempre che mi tocchi il dolce o l’antipasto te la scopiazzo:))

  18. comidademama says

    Milton, sono andata a sentire Isozaki ad Harvard, son certa che ti saresti divertito un mondo, ha spaziato da Botticelli a Gropius a Taut fino ad arrivare ad un suo lavoro.
    Il burro qui devo ancora capirlo, lo trovo o bianco o giallo, prima o poi mi compero una mucca.
    tatiana il guscio l’abbiamo quindi approvato ;) salsine, direi salate grazie mille!

Get Adobe Flash playerPlugin by wpburn.com wordpress themes