ComidaDeMama

October 29th, 2007 by Elena

Halloween in USA

...perfect for HALLOWEEN PARTY!

Dopo aver festeggiato per anni Halloween all’English Playgroup di Amsterdam quest’anno mi ritrovo proprio qui negli USA dove questa festa è molto sentita. Da almeno un mese sono comparse le zucche nei mercati, ma solo da pochi giorni i giardini davanti alle case hanno iniziato ad avere ragnatele, mostri, gatti e perfino qualche pietra tombale -meno male finta.
Incalcolabili le quantità di dolcetti che ogni negozio sta proponendo, per ora la mia preferenza va alle mele caramellate, che si possono comperare già fatte o si possono caramellare a casa usando dei kit dove con un minimo sforzo si ha l’illusione di essere in grado di caramellare una mela come si deve e senza ustioni.
Come avevo promesso alla mia insegnante preferita per baby maitre patissier ecco la fotografia di una serie di piccoli fantasmi tutti da mangiare. Sono sicura che con la sua tecnica impeccabile per lei riprodurli, caso mai avesse bisogno di due fantasmini, sarà un gioco da ragazzi.

Comments

11 Responses to “Halloween in USA”
  1. Probabilmente sono dolcetti ma… perchè io mi ostino a vederci dei ravioli cinesi con gli occhi? ^_^ PS sabato sono finalmente stata al negozio thai di Trento e non sai come è consolante sapere che ora ho una fonte di Asian Food cos

  2. carissima, pensa che ho mangiato dei dolci cinesi cos

  3. ehi! bellissimo il blog della tua amica giovane delizia! grazie perchè mi regali tante chicche!!!! ( ma, in fine, hai scoperto una ricetta per merendine su stampi in silicone?)

  4. comidademama says

    mammina scusa se non ti ho ancora risposto, ho una mega lista delle cose da fare e sono indietro
    ma domani ti rispondo. per te domani è tra due orette, mentre per me ora è l’ora del sonno, quindi
    credo che mi farò viva verso quella che saràn il tuo dopocena
    ciaooo
    ah, vero che è brava delizia?

  5. qui a Wassenaar sono apparse case stregate e castelli della paura. E ieri sera hanno suonato i fantasmi: ovviamente non c’era nessuno, ma avevano lasciato una confezione di dolci e un biglietto con delle indicazioni da seguire. Trasformarsi in fantasma e portare dolci in una casa con bambini, il messaggio con le indicazioni, e appendere un foglio con la scritta Booo, in modo da segnalare che la casa era già stata visitata dai fantasmi. Prontamente eseguito da uno dei miei figli.
    Per una volta tanto una catena divertente.
    ciao Elena :-)

  6. Stupendi!!! E di sicuro Giulia li rifarà altrettanto spettacolari!!

  7. Stefy mi ha tolto la frase di bocca: mi paiono gyoza con gli occhietti di tartufo :-)

  8. mammina ^_^ deliosa!
    ciao Alessandra, in effetti è una bella catena! Mi manca un po’ l’Olanda. Voi fate Sinter Martin a Wassenaar?
    adrenalina di sicuro Giulia, nel caso dovesse avere bisogno di due fantasmini sono sicura che farebbe un bellissimo lavoro
    milton ma dinmmi tu, cosa fa l’amore per la cucina giapponese!

  9. no, nessun Sinter Martin. Che ignoro cos’è. Ma Wassenaar è per 20 olandese, 40 americana e 40 resto
    del mondo.

  10. elena ma che belli!!!!
    devo ASSOLUTAMNTE riuscire riprodurli…tanto ormai ho 365 giorni a disposizione per provarci!!
    comunque secondo me è pasta phyllo, che dici? è possibile?
    un bacione!!

Get Adobe Flash playerPlugin by wpburn.com wordpress themes