ComidaDeMama

March 11th, 2007 by Elena

Focaccia di patate di Gen

IMG_2105


Chi ha apprezzato la focaccia alle olive di Gen

Comments

7 Responses to “Focaccia di patate di Gen”
  1. Elena cara, ti sei proprio del tutto ripresa allora!Bene!Golosastra che assaggi le bontà in corso d’opera..quanto ti capisco!! ..qui spesso non ci arrivano proprio alla foto, o ci arrivano in piccoli pezzi perchè spessissimo io, oppure se non io le coinqui.. “azzannano” al volo appena finito di cucinare…ah, la fame brutta bestia!
    Ho mangiato la focaccia di patate solo una volta e secoli fa.. l’avevano fatta dei parenti e me la ricordo come fosse ieri perchè era davvero morbidissima..poffice, poffice come piace a me… E anche nella foto lo sembra..quindi mi sa che con questa ricetta proverò presto a rifarla!E Gnamme! Ciauz!

  2. personalmente mi inibiscono gli ‘un po”… e qui gia’ mi blocco sulla pastella.
    son di natura ansiosa e gia’ mi vien da chiedere: quanto di preciso?
    Sulla focaccia alle olive mi son buttata e ho combinato un mezzo pasticcio aggiungendo troppa acqua. Ne e’ venuto fuori comunque qualcosa di mangiabile che alla fine ho ammollato in acqua da usare come base per una pappa al pomodoro in crisi di identita’, ma piuttosto buona…
    Trovero’ il coraggio di provare anche qui??

  3. Ciao Elena,
    ho letto solo ora della botta in testa e quindi mi unisco in ritardo ai messaggi di solidarietà!
    Grazie per queste ricette molto nostalgiche per il sottoscritto: adesso pero’ nella casa nuova ho un forno decente , quindi , appena la cucina sarà piu’ praticabile, provvedero’ a sperimentarle.
    ciau

  4. vaniglia, essendo una mamma non è che abbia tutto sto tempo per crogiolarmi nel mio letto di dolore ^_^ vedi che sono una yiddish mame sul serio :O)
    pikolo, la regola che mi sono data è calcolare l’acqua un po’ meno della metà del peso della farina
    dato che qui ho anche un bel bicchiere di olio, che è liquido, me sono tenuta ancora un po’ sotto,
    Dato che ho un misurino che non segna troppi gradi io sto tra la tacca dei 250 e i 300 ml. Poi dipende dalla farina, dal tempo e anche dal mio umore e ce ne vuole un po’ di più o un po’ di meno
    Ti penso Emanuele, vicino a una delle biblioteche di Parigi più belle, spero che nella tua nuova casa ti stia sistemando al meglio, sono andata a vedere su flickr se c’erano delle foto della tua nuova sistemazione, prima o poi ti vengo a trovare e tu preparati a venirci a trovare a boston, che ti aspettiamo!

  5. Per le foto aspetto che la casetta sia un po’ piu’ “fotografabile” (c’e’ ancora qualche lavoro da finire).
    A Boston????? Figo! Ma anche voi non state mai tranquilli neh?

  6. ecco un’altra focaccia di Genie che mi segno slurp

  7. ciao Elena, ho fatto ieri sera questa focaccia. Però
    aveva il sapore del pane. A differenza di quella con le olive che invece m’era piaciuta molto.

Get Adobe Flash playerPlugin by wpburn.com wordpress themes