ComidaDeMama

March 12th, 2007 by Elena

Fair trade saturday shopping

Fair trade saturday shopping


Normalmente non amo andare in giro per negozi qui a Trento, non mi piacciono molto, ma ogni tanto vado nella bottega equa e solidale Mandacarù, in centro. L’unica con delle vetrine un po’ vitali.
Più che comperare scambio due parole con chi è in negozio. Ma sabato scorso avevo voglia di farmi un regalo, cosa che mi capita di rado. E allora io e Marta abbiamo acquistato qualche colino in iuta per il riso e per il té, utili anche per fare fotografie. Ed un cono coprivivande color blue curaçau che ricorda il coperchio della tajine. Dovevate vedere Marta che giocava a fare la cinesina e andava in giro per il negozio con il cono in testa. Era bellissima.
Dato che ho finito di progettare la copertina del libro della tesi di Marco ho deciso che era ora di usare photoshop non solo per far giocare Marta e per correggere il livello luminoso delle mie fotografie, e allora oggi ho composto un tris di immagini di uno degli angoli di questa casa, decorato con gli ultimi acquisti.

Comments

10 Responses to “Fair trade saturday shopping”
  1. questa campana con questa tonalità di blu è veramente bella, starebbe benissimo nel mio bagno che è tutto blu :-)
    anche io non amo andare in giro per negozi, e vado ogni tanto in quelli che so che hanno cose sfiziose.

  2. E’ meraviglioso il lavoro d’intreccio della campana, sembra un pizzo! :-)*

  3. Ma che bei colori. Vedo sullo sfondo un libro che ho ordinato sabato da Fentrinelli. Mi dici qualcosa a riguardo? Dalla recensione parrebbe bellissimo.

  4. Piacere di conoscerti, Comida, tramite Perec che si è trasferita nel ristorante al termine dell’universo. Caspita, sei una veterana (1993 addirittura)
    Anche tu in Trentino, anch’io. Chissà se un giorno possiamo fare un raduno di blogger: io ho già lanciato l’idea alle Derelitte.
    A presto.

  5. io amo andare in giro per colorifici, e quei mega centri per il fai da te. anche se a far da me mi arrischio poco! :-)
    Ultimamente ho scoperto un’insana passione per i negozi di ferramenta. Entro e mi coglie una (s)frenata cupidigia per viti e bulloni…
    Bellissimi colori. Ma quel libro che si vede sullo sfondo e’ la tesi?
    (grazie per la dritta sulla focaccia, sei sempre gentilissima)

  6. francesca, in effetti è bellissima, che forte il bagno azzurro
    placida signora, in Spagna ne ho comprati di piccolissimi, sempre cos

  7. Ah, pikolo, non è la copertina della tesi. La tesi di Marco avrà un dettaglio di uno studio anatomico di Leonardo da Vinci in trasparenza su uno sfondo blu scuro.

  8. a me piacciono i negozi di amsterdam, perchè non capisco mai come fanno a sopravvivere!

  9. che bello il coprivivande!!! era quello con cui marta faceva la cinesina? ih ih!! che buffa!
    bellissimi (vorrei essere più originale ma non mi vengono altri aggettivi!)i colori delle foto!
    a proposito del libro sullo sfondo, è da un pò che sono tentata di comprarlo…
    baci a te e alla cinesina bionda!

  10. Ciao Elena! Anche a me piace curiosare nelle botteghe eque e solidali della mia città (Pescara) Pensa che in ufficio abbiamo la pausa caffé Fairtrade:abbiamo installato la machinetta Altromercato e gustiamo caffè in cialde eque&solidali.Mi daresti le dritte per preparare il riso basmati aromatizzato alla cannella e cardamomo? Thanks!nadia

Get Adobe Flash playerPlugin by wpburn.com wordpress themes