ComidaDeMama

June 17th, 2006 by Elena

Cobb’ salad, round midnight

Image7.jpgAnno 1937. Hollywood, intorno alla mezzanotte. Il proprietario del Brown Derby, Bob Cobb, entra nelle sue cucine, affamato, apre uno dei frigoriferi a sua disposizione ed estrae:
una testa di lattuga,
un avocado,
della lattuga romana,
crescione,
un petto di pollo cotto,
delle uova sode,
pomodori,
erba cipollina,
del formaggio,
e un’emulsione di condimento francese
Taglia tutto a pezzetti, condisce, rubando qualche pezzetto di bacon arrostito dalla padella di qualche indaffaratissimo chef, e serve due piatti abbondanti quella sera, uno per lui e un altro per il suo amico Sid Grauman. Il giorno successivo, Sid Grauman gli richiede la “Cobb’s salad” e,da quel momento, l’insalata “spazza frigorifero” diventa un successo.
La mia amica Michele me l’ha fatta scoprire durante un pic nic di maggio davanti al porticciolo della Nieuwendammerdijk, ossia davanti a quella che un tempo era la nostra casa in Olanda. La ricetta originale, in inglese, la trovate qui in un vecchio post fatto in quei giorni. Dato che l’ho cucinata ieri sera l’ho riproposto per averlo sott’occhio.
Questa è la versione di Michele.
Nella mia ho aggiunto i peperoni verdi e i rapanelli e ho scordato di mettere il Roquefort che avevo acquistato apposta. La rifarò al mio migliore amico Dona e a sua moglie Roberta che arriveranno questa notte qui a Trento.


COBB’S SALAD
ingredienti per 4 persone
un mix di insalata a vostro piacere, direi 300 gr
due avocado maturi tagliati a pezzetti
150 gr di stilton o un blue cheese a pasta dura tagliato a pezzetti
un petto di pollo da 200 gr bollito in brodo vegetale e lasciato raffredadre nel liquido di cottura e tagliato a pezzetti
per la salsa
1/2tazza di olio extra verdine di oliva
3 cucchiai di aceto di vino rosso
1 cucchiaio di erba cipollina tritata
2 cuchiaini di senape di Digione
2 cucchiaini di salsa Worcestershire
1 cucchiaino di miele liquido
In una insalatiera unite e mescolate gli ingredienti e condite con gli ingredienti della salsa propriamente emulsionati.
Servite con un pane ricco e completate con una macedonia di frutta e questo sarà un pranzo completo. Ottimo.
La prima volta va cucinato sentendo “Round midnight” a volume basso. Questa volta invece ero in compagnia di “Darkest Dreamimng” di David Sylvian



One of the most famous dishes in American culinary history was created on the spur of the moment.

Comments

7 Responses to “Cobb’ salad, round midnight”
  1. Questa salade mi stuzzica un sacco!!!
    Magari me la fai a Luglio??? ;-)

  2. Che versione di ‘Round Midnight e’ quella che garantisce i migliori risultati?

  3. nel link, nei commenti e’ citato gigi. come sta? :)

  4. Gourmet, bien sure!
    Angelo, direi quella del film, se la facciamo alla MIles Davis in vena di sperimentazioni rischiamo che venga un po’ cubista, l’insalata ^__^
    pm10 bene, Simo mi ha detto che è in Turchia per il matrimonio del fratello di Elisabeth, te la ricordi la sua morosa? quella con i capelli ricci che si sta laureando in letteratura italiana

  5. a me viene in mente il film “round midnight”…baci. ma ad agosto, ci vedremo? noi saremo a Bozen…volevamo presentarti la peperina e finalmente conoscere la biondina e il wise. ciao.

  6. Sai quelle costruzioni che si vedono nelle foto ingiallite, là sopra? Ho stato li’, ad Hollivùd. Appena ritrovo le foto le metto su Flickr e te lo dico.

  7. Questa cobb salad giuro che è una favola!!! :-)
    Grazie comida per l’ospitalità…
    A presto!!

Get Adobe Flash playerPlugin by wpburn.com wordpress themes