ComidaDeMama

April 17th, 2006 by Elena

Cashew Sweet- Delizia di anacardi

Cashew, almonds and jaggery sweet

Difficile da fotografare come ricetta, il primo giro di Cashew Sweet è finito prima che dicessi “Guardate che vorrei fare qualche fotografia”, ottimo segno.
Dopo avere sperimentato questa ricetta ho praticato qualche variante.
Primo tra tutti ho usato la panela granulata al posto dello jaggery. che poi alla fine è lo stesso.
Li ho tutti e due in casa, lo jaggery è un ingrediente usato in India sin dall’antichità, di cui si ha traccia nei quattro Veda, importantissime raccolte di inni scritti in sanscrito (Veda vuole dire libro. In ordine cronologico Rig-Veda, Yajur-Veda (si, si proprio quello), Shama-Veda, Atharva-Veda) nel periodo che va dal 1500 AC al 500 AC.
Direi che se lo jaggery è arrivato nella mia dispensa dopo tanto tempo cos

Comments

13 Responses to “Cashew Sweet- Delizia di anacardi”
  1. è un ghettou di anacardi! con cosa lo aromatizzi?

  2. Bello vedere come Sardegna e Andrha Pradesh abbiano un dolce in comune! In questo dolce lo zucchero è quello che fa la differenza, è panela, zucchero grezzo d canna.
    Ho Marta sulle ginocchia, non posso continuare, mentre scrivo lei tenta d leggere ad alta voce. E’ bravissima.

  3. GRANDE MARTA!
    (grande anche comida, che si stupisce della velocità di divoramento altrui…) (ma come potrebbero farne a meno?)

  4. Ciao Comida!!
    Mi piace un sacco questo dolce:-) E adoro gli anacardi…
    Peccato per venerd

  5. perec, ^_____^
    Gourmet, ci vediamo di sicuro. Saluti a Vittorio e alla famiglia. E’ un piacere leggerti, ti ho scoperta grazie a perec.

  6. Hello Elena:
    I followed the trackback link to here.
    By Google translation, I gathered that you tried the recipe following the one in my blog. I hope you liked it and found the measurements and directions I detailed helpful.

  7. Hello Elena:
    I followed the trackback link to here.
    By Google translation, I gathered that you tried the recipe following the one in my blog. I hope you liked it and found the measurements and directions I detailed helpful.

  8. HI Indira! I wish I would send you an email before posting the recipe to tell you about it, but you were quicker than me, I put a permalink by purpose, at least to get in contact some how with you.
    So, thanks for dropping a line here.
    I admire your way to communicate you traditional background and your enthusiasm about your cookery traditions. I have some of the basic Indian kitchen tools, like idli mould and chapati pin, and kaday and I can’t wait to have my thaly set, now I just ave one thali, bought to make dhoklas.
    I must cook for my little daughter now who loves Indian food very much as we have a close friend from Kartnatakha, Priya (Priya mashi, of course).
    This afternoon I will cook my first besan ladoes, cross your finger!
    Ciao e bravissima.
    Comidademama-Elena
    PS Did you see the coconut burfi I made yesterday?
    http://www.montag.it/comida/archives/003251.html
    I made it ones with dry coconut and, you were absolutely right. With fresh coconut is much much better.

  9. Super Blush!! :-)
    Con tutti qs complimenti mi farai arrossire!!!
    Sappi solo che a luglio avrai la casa invasa di invasati di pane , pizza e cibo in generis…
    Sei pronta??
    Smacks
    ^—-^

  10. sto incrociando anche le ciocche dei capelli.

  11. com’è andata?

  12. ok, cerco la panela e poi lo faccio. Ma credo che lo spiatterò sul piano di marmo unto di burro, all’antica, poi lo taglio col coltello bagnato, in fretta, prima che si raffreddi, in losanghe. Baci

  13. sandra, va bene sarò pronta ^_^
    perec domani faccio il tutto, Marta ha richiesto più attenzione del solito e siamo appena tornati da una cena in onore della prima persona che ho conosciuto qui a Trento, una signora neozelandese, un primo violino. Cena di expat, un indiano del nord (che ha apprezzato molto i dolci che ho fatto, dice che cucino come sua nonna, un vero complimento), un argentino, due neozelandesi e noi. Mai credevo di trovare un po’ di ambiente familiare (Amsterdam like) da queste parti.
    Cecilia, la prossoma colta lo taglio anche io prima, i pezzi erano troppo irregolati. Il piano di marmo non ce l’ho più, na volta ne avevo uno gigante, quanto mi manca!

Get Adobe Flash playerPlugin by wpburn.com wordpress themes