ComidaDeMama

February 25th, 2006 by Elena

Apple Pie per Potrebbepiovere

Con tremendo ritardo (sto lavorando, non riesco a scriverne, ma sto lavorando occupandomi di una cosa molto interessante) posto le due ricette che Cecilia mi ha inviato in risposta a una richiesta di potrebbepiovere.
Cara Comida, ho letto nei commenti del tuo blog una richiesta per la apple pie. Queste sono le due ricette che ho, entrambe collaudate. La prima è con lo strutto, la seconda ha il burro nella pasta. La prima è una dose grande, davvero. Comunque i dolci con lo strutto, se lo strutto è finissimo, non sono affatto male. Volevo postarle nei commenti, ma temo che siano troppo lunghe. Baci
Cecilia

Grazie Cecilia, sei gentilissima!
Ricetta di Manduk:
pasta:
2 tazze e mezza di farina
3/4 tazza di burro
1/2 cucchiaino di sale
1/3 acqua gelida
1/4 tazza di zucchero
ripieno:
6 mele medie (3 golden, 3 granny smith)
2 cucchiai di farina
2 cucchiai di succo di limone
1/2 cucchiaino di cannella
1 puntina di noce moscata
1/4 tazza zucchero bruno
1/4 tazza zucchero bianco
1 pizzico sale
topping:
1 cucchiaio di zucchero
1 cucchiaino cannella
3 cucchiai latte
Mescolare mele a dadini con tutti gli ingredienti del ripieno e mettere in frigo.
Preparare la pasta come una frolla: farina, zucchero e sale miscelati. Poi unire burro a pezzettini e con un coltello o una spatola rigida intriderli bene con la farina. Quando si formano dei bricioloni mettere poco a poco l’acqua freddissima e velocemente fare una palla. Chiudere nella pellicola e mettere in frigo per 30 min.
Stendere la pasta in due dischi.
Mettere il primo su uno stampo di alluminio usa e getta coperto di carta forno, riempire con le mele scolate del loro liquido.
Coprire con l’altro disco e sigillare bene i bordi. Fare dei taglietti e un tondino al centro per fare uscire il vapore .
Spennellare con il latte e spolverizzere di zucchero mescolato a cannella.
Cuocere a 200 gradi per 40 minuti.
Far intiepidire 30 minuti a temp ambiente, servire con una pallina di gelato.
Questa è la ricetta di paola pederzini dal canada
Dose x 3 PIES a doppia crosta o x 6 pies singole.
(Io faccio sempre 2 pies alla volta,il resto della pasta la tengo nel frigor x usare entro alcuni giorni oppure la congelo.)
1 LB di lardo = 454 gr.
6 Cups farina x torte
(oppure 5 Cups e mezza di farina normale,io ho usato quest’ultima)
2 cucchiaini di sale
1 cucchiaio di aceto bianco
1 uovo,leggermente sbattuto
acqua fredda
1) Mescolare insieme la farina e il sale
2)Amalgamare il lardo, usando due coltelli, finche’ l’impasto non risulta bricioloso
3) In una tazza di misura (1 Cup=250mL) combinare assieme l’uovo sbattuto e l’aceto e aggiungerci acqua fredda fino a misurare un totale di 250 mL.
4) Aggiungere ,un po’ alla volta,il misto di acqua,uovo e aceto all’impasto di farina finche’ l’impasto non risulta appicicosetto.
5) Ricavarne una palla e dividerla in 6 porzioni.Coprire le 6 palle d’impasto con la carta trasparente e far riposare in frigor per una mezz’oretta.
6) Stendere ogni palla d’impasto col mattarello, sopra una superfice leggermente infarinata.
7) Trasferire la pasta ricavata (a cui darete una forma tonda) sopra a una teglia da pie di circa 24-26 cm. di diametro
8)Riempire generosamente con tante mele precedentemente affettate a cui avrete aggiunto un po’ di gocce di limone, zucchero a vs piacere( circa 40-50 grammi per pie),cannella quanto basta e un cucchiaio o poco piu’ di farina(per far si’ che il succo che emana dalle mele non ‘bagni’ troppo la pasta di fondo.)
9)Coprire con la seconda pasta di copertura e forarla con la forchetta .Stringere assieme le due paste (il sotto e il sopra) col pollice e l’indice, formando la smerlatura. Volendo la si puo’ bagnare con una chiara d’uovo (io lo ometto)
10) Infornare a forno caldo (180) per circa 40-50 minuti o finche’ il colore della pasta risulta di un bel colore dorato scuro.
Lasciar raffreddare circa un ora.
Va’ servita sia tiepida che fredda, accompagnata da gelato a piacere
(pie a’ la mode) o da un ciuffo di panna montata.( o, meglio ancora, ambedue!!)

Comments

3 Responses to “Apple Pie per Potrebbepiovere”
  1. Grazie, mia cara… era una torta di compleanno? sono commossa!

  2. Grazie, mia cara… era una torta di compleanno? sono commossa!

  3. Tutto merito di Cecilia, che mi ha scritto temendo i fare un commento troppo lungo.
    Buon compleanno, mi ha fatto morire il tuo post sulla cena esclusiva con piazzata inclusa.

Get Adobe Flash playerPlugin by wpburn.com wordpress themes