ComidaDeMama

May 15th, 2005 by Elena

Ekiben, bento box art

Ieri serata di scambio di informazioni nippo-modenesi con i nostri amici Sumi e Yash*. Tra le tante cose dette salta fuori che l’obento, ovverosia il lunchbox che le mamme preparano ai figli e ai mariti (non so, chi è single forse se lo preparerà da solo, non ho chiesto), per molti è quasi un esercizio di stile, pratica zen, espressione di una cura verso il figlio o il marito.
ppg-bento.jpg
Questo è dedicato a Emma, Iris e Gioconda, che sono della fans delle Power Girls.
Ricordo le due cosette preparate da Sumi per i picnic, bellissimi e perfetti cartoccetti di alghe con dentro palline di riso ripiene di pesce, cos

Comments

17 Responses to “Ekiben, bento box art”
  1. anch’io potrei passare le ore a guardare bento.
    li adoro, li adoro, li adoro, e cerco sempre di preparare qcs di carino per il pranzo del mio amore. purtroppo pero’ un bento serio richiede un sacco di tempo :-/
    mi ricordo che per questo cucinai un sacco la sera e poi mi alzai a un’ora indecente per assemblarlo in tempo per l’ufficio (dovetti anche portarlo a domicilio, pero’ ;-P)

  2. gran bel post!
    i single se li comprano: c’e’ un gran mercato di bento in Giappone: da quelli di bassa qualita’ a quelli extra lusso…
    il mio amico e’ appena partito, oggi inizio a lavorare: ci sentiamo in questi giorni cosi’ ti do’ le ultime info se ti serve qualcosa per il vostro viaggio.

  3. le superchiccheeeee!!!!! figooooo!!! anche a me piacciono un sacco. Bacioni.

  4. WOW!
    Mio marito va in universita’ con la “schiscetta”, (la gavetta di metallo che usavamo alle uscite degli scout) con dentro gli avanzi della cena da scaldare al momento.
    Sempre meglio della mensa, ma non ci sono paragoni con un bento!

  5. Io sono rientrato dal Giappone, meglio Tokyo, domenica scorsa. Giappone e Tokyo sono due cose distinte, e io purtroppo ho avuto modo di vedere solo la seconda. Dovendo fare un viaggio in Giappone non spenderei neanche mezza giornata a Tokyo.
    La barriera linguistica, anche solo a Tokyo, e’ significativa. In bocca al lupo a chi si appresta a partire. Per fortuna l’usanza di esbire i cibi in vetrina aiuta ad alimentarsi consapevolmente anche se ricostruire l’associazione tra la vetrina e il menu non e’ banale.
    Il mio viaggio purtroppo ha avuto uno strascico spiacevole. Ho rimediato una trombosi venosa ad una gamba per non aver scelto la business class. Il dolore fisico si somma allo smacco psicologico per aver sempre associato questa patologia a vecchie signore obese.
    Alcuni scatti su flickr [qui].

  6. eh i lunch box. I primi due anni preparavo (per i miei figli) polpettine, suppl

  7. stamattina mi sono svegliata all’alba con l’idea precisa di avere almeno astrattamente il tempo di preparare cose del genere.

  8. alice: ma non possono comperare un microonde in mensa scolastica?
    robba: piacere leggerti qui, passo sempre da te, in silenzio. BTW io ogni mattina mi alzo per preparare il lunchbox di Marta e ti assicuro che per ora non ho ancora avuto questo pensiero. e poi mi manca il cuoci riso elettrico, che non manca in nessuna casa giapponese e che qui trovo a Nieuwmarkt. :O)
    avesao mi spiace per la trombosi, poi se hai voglia mi spieghi. Mi spiace veramente che non ti sia piaciuta Tokyo, più i miei amici giapponesi (che sono nati e cresciuti a Tokyo downtown, vicino ad Asakusa)più ne sono affascinata. Dormiremo in un Ryokan vicino a un tempio e ho una lista quasi pronta (sumi la sta scrivendo) delle cose da NON vedere, speriamo che cos

  9. veramente si chiamano powerpoofgirl…beh, se non riesci a chiamar, non importa, erano solo auguri in anticipo…Bacioni.

  10. ma in olanda si chiamano solo Power Girls! Sono sicura!!! Scusa, ma sto per crollare nel letto e Marta è ancora sveglia come un picchio!

  11. E’ vero, Tokyo NON è il Giappone. E forse è più adatta per un soggiorno prolungato che per una breve permanenza turistica, che non ti permette di apprezzarla e capirla in pieno. Ma è sempre Tokyo. La mia Tokyo. La Tokyo dai mille volti e dalle mille sorprese. Ah, Tokyo…*nostalgia*…(spero ti abbiano detto di NON andare a vedere la Tokyo Tower!!! E’ brutta e salirci costa uno sproposito!)Per la trombosi, muoviti spesso e se li fanno segui gli esercizi che mostrano sullo schermo…ma preparati ad essere l’unica scema di tutto l’aereo che alzerà le braccia quando l’esercizio lo prevede (a me è successo…)!!!

  12. ma si, Stefy è impossibile che si riesca inc os

  13. leggevo proprio in questi giorni del mercato del pesce Tsukiji, che ho visto anche alla tv. Dev’essere uno spettacolo d’eccezione, di quelli che aprono il ghiottone di pesce a nuove esperienze o concludono definitivamente la sua carriera. Salutami i tonni rossi pescati anche nel mediterraneo dai superpescherecci supertecnologici nipponici! Se siete in partenza, ormai, il buon viaggio più affettuoso a tuta la famiglia

  14. ma è stupendo questo piatto…

  15. party poker

    Please check the sites about pacific poker

  16. boxing bet

    boxing bet

Get Adobe Flash playerPlugin by wpburn.com wordpress themes