ComidaDeMama

February 28th, 2005 by Elena

a proposito di cioccolato…

Mi scrive una mia cara amica gourmand torinese, dopo aver letto l’ultimo post.
Scoperto ieri un localino graziosissimo in
piazza Solferino.
Si sale una scaletta e ci si ritrova in un corridoio non ampissimo dalla
volte a botte estrema, ma dai colori alle pareti solari e avvincenti (aranci
e terre).
Nella parte centrale un bel bancone frigo in legno che contiene
esclusivamente gelati al cioccolato (assaggiato quallo al cioccolato
bianco), sugli espositori di legno sacchettini di cioccolatini ai gusti vari
e alle spezie e grandi vasi di vetro d’antan con tante dragée variegate…
Sui tre microtavolini spaiati regnano libri sul Messico, bacche di cacao,
piattini di vetro bellissimi…
Le due signore che ti accolgono con dei sorrisi disarmanti sono messicane e,
uscendo dal retrobottega al fondo del tunnel solare, ti porgono bicchieri di
carta contenenti cioccolata calda, tradizionale, alla cannella, al
peperoncino, allo zenzero, alla noce moscata, ai chiodi di garofano, alle
spezie miste.
Buonissima e ad un prezzo raro (EUR1,90).
Io ho preso subito una cioccolata al peperoncino che mi ha costretto a
stemperare il fuoco della passione scagionato l

Comments

6 Responses to “a proposito di cioccolato…”
  1. trovo la cioccolata al peperoncino particolarmente allettante in questi periodi molto freddi perchè il leggero bruciore, avvertibile dopo un pò, “allunga” il calore della sorsata rendendola ancora più confortante …

  2. Il posticino potrebbe essere carino e delizioso se le persone che vi lavorano cercassero di esprimere una qualche forma di ospitalità e cortesia.
    Le signore che c’erano le volte che ci sono andata io non erano assolutamente messicane (evidentemente sono stata sfortunata), ed hanno trattato male una famiglia con bambini (peraltro sufficientemente tranquilli) che si stava rilassando più dei cinque minuti evidentemente consentiti.
    Inoltre servire la cioccolata calda, il gelato e tutto quanto in bicchierini di carta è decisamente triste. Ora non ricordo più bene il costo delle consumazioni, ma la sensazione provata alla cassa era stata di aver pagato una cifra niente affatto economica, comparata con la quantità ricevuta in cambio.
    Tant’è che non solo non ci sono più tornata, ma che ho addirittura preferito lo squallido bar con bancone anni ’60 all’angolo…

  3. ma la volete smettere? ciao, vado a mangiare un ovetto kinder.

  4. Promemoria: urge prevedere viaggio torino – stop – mettersi in dieta per l’occasione – stop – evitare di dirlo a manuela – stop :)

  5. @ Silvio: per un viaggio a Torino potrete usufruire, oltre che di guide “professioniste”, anche di numerosi appassionati e cultori della materia. Confermo necessità di dieta preventiva. STOP

  6. Volevo dire che se volete mangiare del buon cioccolato artigianale a torino non andate li! Prima di tutto sono scortesi e per nulla messicani!!!!
    Vi consiglio un posto decisamente migliore gestito da 2 ragazze giovanissime che vendono, a parer mio, il miglior cioccolato di torino.
    dovete andare assolutamente a provare il cioccolato con gli aromi..fantastico!
    Il posto si chiama
    Piaceri di cioccolato ed è in via monte di pietà 15
    Fra le altre cose da pochissimi giorni hanno inserito il gelato al cioccolato che è Super!!
    Provatelo!

Get Adobe Flash playerPlugin by wpburn.com wordpress themes