ComidaDeMama

October 14th, 2004 by Elena

Nes aan de Amstel, PLUK TUIN

Tempo di zucca, torno da Nes-aan-de-Amstel, affascinante paese sui polder, dove io e Simona, compagna di avventure in questa porzione piovosa d’Europa, abbiamo visitato una rose kwekerij, una cascina in cui un tempo si coltivavano le rose e che ora è un pluk tuin, un orto dove i visitatori possono accedere e raccogliere ciò che viene prodotto, pagando all’uscita. Periodicamente si tengono workshop per adulti e bambini, in questo aspetto assomiglia alle fattorie didattiche italiane.
Dopo esserci perse nelle piccole strade tra i polder, attraversate da mucche degne di comparire nei pieghevoli della PRO LOCO di Nes aan de Amstel, abbiamo raggiunto la meta grazie alle indicazioni di un ragazzo che lavora in una bellissima vineria non molto distante, “De Wijnschuur”, che sarà oggetto di una prossima visita.
La giovane proprietaria, Anne Marie, coltiva in questo momento fiori da orto e molte verdure che non avevo mai visto qui in Olanda. Credevo crescessero solamente in sud Europa.
Abbiamo scambiato preziose informazioni: lei non sapeva che la borragine si potesse mangiare e che fosse una pianta curativa. Ha piantato i topinanbour –elianto– per accontentare il fratello che decantava la bellezza del fiore. Io le ho promesso di tornare tra un mese, quando i tuberi saranno grandi, per insegnarle come si cucinano.
Le porterò il seme dei fiori chiamati begliuomini –balsamina–, stupendi fiori edibili. Lei me ne ha fatti conoscere altri, coloratissimi e altrettanto eduli. Usando nomi botanici in latino abbiamo potuto colmare la mia scarsa padronanza dell’olandese circa i nomi delle verdure meno consuete, come i miei amati cardi. Che poi cardo si dice cardoen, ma qui si conosce la varietà a fiore e non quella che si può consumare nella bagna cauda o in forma di sformato.
E’stato un bell’incontro. Le abbiamo insegnato come cucinare i fiori di zucchina e lei era attentissima, si cimenterà una di queste sere. Ci ha chiesto di tornare per continuare lo scambio e per creare un workshop culinario con i suoi prodotti.
Indirizzi, nel caso qualcuno fosse interessato.
“De Wijnschuur”
Amsteldijk Zuid 180 d, Nes aan de Amstel
0297 582 611
“Zomerbloemen pluktuin” Anne Marie Fontijn
Amsteldijk Zuid 183 b, Nes aan de Amstel
0297 583055
ajcfontijn@hetnet.nl

Comments

5 Responses to “Nes aan de Amstel, PLUK TUIN”
  1. Chissà, magari facendo un salto in olanda… me ne aveva già parlato un mio amico che ci era già stato. Ma non avevo ben capito di cosa si trattasse.

  2. dài, dài vieni!

  3. figata
    pasticiare con i fiori è bellissimo!!!!

  4. Ma che belle cose che vedete! Impara e memorizza, che poi importiamo tutto questo in Italia ;)

  5. ves hai ragione!!!
    silvio: prendo appunti! prendo appunti!!!

Get Adobe Flash playerPlugin by wpburn.com wordpress themes