ComidaDeMama

October 17th, 2004 by Elena

Jump-around workshop for family

Domenica grigia molto autunnale. Marta dorme fino a tardi. Io stiro montagne di panni dividendo lo spazio del tavolo con i libri che Marco sta consultando.
Oggi niente playgroup, andiamo a ballare, o, meglio, a saltare.
Alle 13.50 io e Marta partiamo in bicicletta per raggiungere il Magere Brug*, il bel ponte bianco che attraversa l’Amstel. L

Comments

6 Responses to “Jump-around workshop for family”
  1. Bello. Mia moglie studia il violoncello con uno Yamaha Silent Cello. Esiste anche il Silent Bass:
    http://www.yamaha.co.jp/english/product/strings/index.html
    che si può suonare ascoltando da soli in cuffia ( bellissima è la funzione con cui uno può mixare il proprio suono a quello di qualunque sorgente ) od amplificandolo, come si preferisce. Il suono è ottimo.

  2. bellissimo! Ma per Marco il problema è:
    1- lo spazio, che non abbiamo, in casa
    2- ogni spostamento in Amsterdam o fuori confine dell’oggetto
    il rumore non credo che sia un problema
    mi cercherò un contrabbasso, al limite non compero il PC ^____^, ma chissà quando
    però questa cosa del silent cello mi sembra una bella invenzione, vado a vedere il sito

  3. il nostro vicino di casa suona il violoncello e a noi piace quando lo suona…è bravissimo e fa concerti…bacioni testamatta!

  4. Ma… qui stiamo aprendo un nuovo fronte? Elbow looow!!! (scherzo eh ;-))) Com’e’ andata mercoledi’ con la tipa? ) Baxi
    R:ob

  5. ..I got caught in the Marathon too, on mij fiets!

  6. Quite ugly isn’t it? I whished I would kill some policeman, but I was too in a hurry to complain.
    Do you live in A’dam too? Let’s meet up! I’m quite free on wednesday and friday during the day.
    Tot kijk!

Get Adobe Flash playerPlugin by wpburn.com wordpress themes