ComidaDeMama

June 26th, 2004 by Elena

Holland squatting vademecum.

Ecco cosa il my wise (husband) ha acquisito in questa settimana di occupazione dell’edificio di fianco a casa nostra.
Una delle sue fonti è un’affascinante avvocato con cui ha scambiato qualche battuta in tram, sulla via del ritorno a casa dal lavoro. E scopre aneddoti gustosi come lo scambio di esperienze tra olandesi e thailandesi sul tema dello squatting.
No, Marco non si sentiva male e quindi non ha preso la biciletta, aveva su il completo di lino buono messo per prendere il caffè con la regina d Olanda. Ché con lo zainetto in bici avrebbe sudato troppo sulla schiena rovinando la stoffa. Difficile essere eleganti in Olanda.

Comments

7 Responses to “Holland squatting vademecum.”
  1. C’è una specie di manuale inglese di squatting, in rete
    http://www.squat.freeserve.co.uk/italiano.htm
    Un passaggio trovo inquietante: “E’ consigliabile mantenersi ragionevolmente tranquili i primi giorni cos

  2. beh la creazione di un consenso, in una situazione controversa dove la ragione non sta dalla tua parte, è sempre un’ottima cosa. Del resto se non puoi puntare su logica e fatti, o su una forte base etica restano solo le emozioni :)
    Personalmente non ho simpatia per chi occupa alcunché che non gli appartiene. Ma l’ultimo anno non è stato facile per noi, e per non perdere casa nostra abbiamo letteralmente sputato sangue ;P Il che incide molte sulle mie visioni personali sulla proprietà privata.

  3. Cantuccini e vino anche?
    Comunque settimana scorsa tra “filosofi” si parlava proprio delle proprietà del lino: che è leggero e fresco, ma che si rovina se inumidito. Si diceva che per decidere di indossarlo si deve preventivare quanto caldo farà e quanto si ha intenzione di sudare… ma anche la tattica dell’evitare di andare in bici con lo zainetto mi sembra ottima! Riferirò a chi di dovere… :o)

  4. in lino? ma allora è arrivato il caldo! Saluti alla regina…comida, ovviamente!

  5. OT (e su Wu Ming): Comida, se ti interessa proprio sul Guardian di oggi c’è uno stralcio della prefazione di John Updike alla nuova edizione di “Walden” di H.D. Thoreau, da cui ha preso il soprannome il protagonista di “Guerra agli Umani”:
    http://books.guardian.co.uk/departments/classics/story/0,6000,1247485,00.html

  6. Meno wuminga, più mail agli amici! ;)

Get Adobe Flash playerPlugin by wpburn.com wordpress themes