ComidaDeMama

May 27th, 2004 by Elena

Where does the reincarnation of waste take place?

raddi.jpgRaddi, in hindi spazzatura riciclabile. In India molte persone lavorano raccogliendo e rivendendo spazzatura riciclabile. In particolare alcuni raddi collectors comprano carta dalle case editrici e dalle tipografie, da case e scuole, da uffici e indutrie. Poi la selezionano, la smistano in diverse categorie e viene rivenduta. Il Fair trade shop di Amsterdam vende un set di carta da lettera composto da ritagli di pubblicità, carta da pacco, prove di stampa, articoli di giornale, istruzioni per l’uso. E io ne ho ricevuto uno in dono da Priya.
Qui un interessante articolo sull’argomento, nel caso vogliate saperne di più.
raddi112.jpg
La prima foto in alto l’ho scattata io spargendo sul letto alcune carte, invece questa bollywoodiana immagine arriva da INDIA BAZAR dubito che sia equo e solidale come bazar, però raccoglie molti prodotti ottenuti proprio con questo tipo di riciclaggio. Purtroppo le immagini non sono molto nitide e la grafica non è assolutamente invitante, ma ho trovato questo sito curioso e volevo condividerlo con voi.

Comments

12 Responses to “Where does the reincarnation of waste take place?”
  1. Secondo me hai scritto il post perfetto per creare un oggetto cool, la carta riciclata indiana.
    Politicamente *molto* corretta, colorata, esotica: non manca niente.
    E brava la nostra comida trendsetter ;-)
    Adesso contiamo fino a tre e vediamo quanti chiedono ‘Me ne compri un pacco ?’

  2. amore mio, non rispondi alla mia mail? ;P
    e poi, io, sono anche una raddi collector, e tu, ahimè, lo sai

  3. Me ne compri un pacco? :D
    Scherzi a parte, bella questa cosa.
    Anche io cerco di riciclare i quotidiani: l’altro giorno, ad esempio, ho fatto irruzione nella sede di Forza Italia. Ti lascio immaginare che tipo di giornali c’erano e cosa li ho usati a fare :D

  4. “Scusi, signora, mi incarta un pacco di carta?” LOL Tutto ciò mi fa pensare a quando navigavo sui siti dei marmisti indiani (per lavoro, ovvio) che usavano i traduttori automatici per fare pagine in italiano. Ho veramente letto “Costruiamo *coscie* di tavolini in granito”.

  5. Sempre a proposito di riciclo, e sempre a proposito di Fair Trade, vi segnalo anche le bellissime automobiline, biciclettine, miniautobus e aeroplanini fatti da una comunità del Madagascar, utilizzando lattine di alluminio e scatole di metallo di biscotti o altri prodotti. Questi si trovano anche in Italia, nelle Botteghe del Mondo (salvo problemi di approvvigionamento dovuti alla guerra civile).
    Alcuni articoli: http://www.ravinala.org/raca09ai.htm
    Il progetto:
    http://www.ravinala.org/ravlatti.htm
    Ciao!

  6. Pazzesco. Stavo per scrivere un post sullo stesso argomento. Giuro che non è plagio, se lo faccio. :)

  7. Molto interessante! come al solito ci fai entrare in un mondo bellissimo e conoscere realtà sempre nuove. Bacio

  8. tu sei bella perchè vuoi sempre condividere con noi le cose belle. brava, cos

  9. @tripudiatore: ;OP che dire, BRAVO!
    @silvia. grazie mille per il link, sei sempre densa di cose interessanti :OD
    @silvio: ah ah ah ah LOL
    @encli: è un piacere, veramente
    @mammina: cacchiarola, avrei voluto chiamarti oggi, ma quando ho potuto era tardi, spero che con i picini questa sera vada meglio. questa era bella da condividere, ma vai a leggere il post sopra? tu hai una risata contagiosa

  10. @lia: macchè plagio e plagio, tu scrivi post, io mimo lo scrivere un post,in particolare in questi giorni in cui il mio corpicino è un po’stanco, non vedo l’ora di leggere le tue scoperte in merito al RADDI

  11. è una cosa molto interessante :)

  12. sono belle, belle, belle. Mi dispiace quando se ne impossessano i pubblicitari delle agenzie o gli stilisiti fighetti, ma chi se ne importa: restano belle, belle, belle! :)

Get Adobe Flash playerPlugin by wpburn.com wordpress themes