ComidaDeMama

May 4th, 2004 by Elena

Nata a la catalana

Ingredienti (per 6 porzioni):
1 litro di latte
250 gr di zucchero semolato
12 tuorli d

Comments

5 Responses to “Nata a la catalana”
  1. Copioincollo, stampo e porto alla mamma. C’e’ un ristorante sopra Genova che la fa in modo superbo, se arriva ad un risultato anche lontanamente simile é fatta. Resta il dubbio sull’ “apposito ferro”: il grill del forno come per la creme brulée non va bene? Qui a Parigi usano una specie di fiamma ossidrica, ma alla mamma non ce lo dico senno’ mi salta in aria la casa.

  2. @emanuele e silvio:
    l’apposito ferro, che ho regalato a Vesnuccia, è un a sorta di piattino in ferro molto spesso e pesante con un lungo manico dall’impugnatura in legno, che consente di arroventare questo cilindro piatto e pesante sul fuoco senza poi dover guarnire con salsine anche l’arto superiore.
    Il diametro del tondino è di una decina di cm, la dimensione giusta per una terrina da crema catalana
    Ad Amsterdam costa intorno agli otto euro, da Duinkelmann un vecchissimo negozio di articoli da cucina.

  3. Ma questa è la famosa crema catalana che piace tanto a Nadia!

  4. @sergio: si è lei! che è parente della Creme bruléee della crema cotta. Insomma la crema catalana, in fondo, è un piatto occitano. :OD

Get Adobe Flash playerPlugin by wpburn.com wordpress themes