ComidaDeMama

March 1st, 2004 by Elena

vicini di casa

Odio odio odio.
La mia vicina di casa del piano di sotto è calorosa come un metro cubo di ghiaccio.
Non è antipatica, è molto riservata, magari è pure timida, ed è olandese il che complica le cose.
E oggi mi ha illusa.
Mentre scendevo le scale con una Marta ultra-mega rognosa è uscita sul pianerottolo, sorridente. Ha appena avuto una figlia, Anouk.
Io le ho fatto i complimenti, le ho spiegato che non ero ancora andata a farle gli auguri per via delle malattie di Marta.
Segue protocollo olandese: ho l’invito, la partecipazione della nascita, quindi sono bene accetta in casa per omaggiare mamma e figlia.
E’ buona norma fare un piccolo regalo e inviare l’immancabile cartolina di auguri tinta pastello, che viene esposta per mesi alla finestra appesa l dei fili con tutte le altre.
Dimenticavo, nell’invito c’è il numero di telefono e, a volte, l’orario di ricevimento parenti. Per certi versi è meglio, data lo spossamento del parto.
le ho detto che, se facevamo troppo rumore nelle ore di riposo della bimba doveva dirlo e noi provvedevamo, nel limite del possibile, a contenere la ultra casinista Marta, ma per ora, sembra Anouk non ha problemi di sonno.
Sorridendo –mamma mia gli ormoni della maternità come cambiano le persone– mi ha invitato a prender una tazza di te, quando avevo tempo e voglia. Silenzio. Sorrisi.
Lei si aspetta ora che io le dica un giorno, per lei fa lo stesso, tanto è a casa in congedo maternità fino a maggio.
Penso: “Ok, siamo davanti a un’olandese doc, non posso dire, va beh, tra due ore scendo giù, oppure non posso dire domani, altrimenti le viene un coccolone, devono potersi programmare mooolto tempo prima anche per un 15 minuti per prendere il te. Va beh, siamo all’inizio di settimana vediamo un po’…..”
Azzardo un gioved

Comments

41 Responses to “vicini di casa”
  1. Cara comida, era la prima volta che vi vedevate da meeeesi, e vuoi che lei, cosi’ su due piedi, accetti meno di 10 giorni di preavviso ;-) ?
    E’ mica una terrona come noi.
    Ringrazia che ti ha invitato a prendere il the e, mi raccomando, non azzardarti ad arrivare in ritardo il prossimo giovedi’ :-)

  2. @marco amore caro, sto già sudando, mi preoccupa meno arrivare in ritardo alla riunione della scuola di marta ;OP
    @tutti: non avete idea, è il primo invito ufficiale, se lo sbaglio dubito che ce ne sarà un secondo ;OP

  3. lo cito per la seconda volta in un commento: Sliding Doors. “cosa fai tra tre finesettimana?” “ehm, penso di tagliarmi le vene.” “okei, non hai niente da fare. ci vediamo tra tre finesettimana?” ….TREEEEE FINESETTIMAAAANAAAAA??? per una che ti risponde cos

  4. beh, tanto una idea se la sarà fatta su di te e da tempo, come tu su di lei… avrà già messo in conto che arriverai in ritardo :p
    ma tu sorprendila! arriva puntualissima e con il bigliettino pastello in mano!

  5. ahahah…udio…sono ancora qui che mi tengo la pancia…io non riuscierei a stare in un posto dle genre se non con una grossa dose di autocontrollo (cosa che gli ola ne hanno da vendere se non ricordo male) pensa che il mio primo appuntamento con la mia V.V è stato anticipato (fai conto che abbiamo deciso la data per vederci un marted

  6. oh mio dio
    kla mia vita sociale in olanda sarebbe pari a zero

  7. oltre all’agenda per il lavoro devi tenertene una per i rapporti sociali!
    comunque guarda, meglio vicini freddini che troppo impiccioni! io e Uk siamo convinti che ci siano delle telecamere in casa nostra e che tutti (notare, casa di 4 piani, 2 appartamenti per piano, solo io e uk e la coppia sotto di noi non fanno parte della stessa famiglia!!!) sappiano sempre cosa facciamo e quando! un esempio per tutti: mi ero beccata un virus intestinale e passavo le giornate a dare di stomaco [il bagno in cui andavo non è confinante con nessuno dei vicini], la padrona di casa (ovvero la sorella maggiore del palazzo e pure la più acida) incontra Uk in ascensore e gli dice “che hai fatto? l’hai messa incinta eh? bricconcello!!” … O_o

  8. @spin: ahem, sono già in ritardo con il biglietto, gli altri preparano già quello per la festa di laurea di Anouk!:OP
    @cate:good one!
    @bubi: io e te siamo considarati DRUK dagli olandesi, ahem, impetuosi, sevogliamo essere lievi.
    @vesnuccia: nono! c’è un sacco di vita sociale, solo che non è improvvisata. Per dire se quella sera c’è un buco, non è che lo riempi per via di una improvvisata, quella sera si sta a casa a fare la siesta, nessun imprevisto!
    @toilet: normalmente c’è un’agenda di casa in cui tutti i membri della famiglia o della coppia segnano gli appuntamenti, la si tiene vicina al telefono in modo da poter verificare subito la disponibilità di ciascuno
    io pure ho il calendario a cinque piste: una per me, una per marta una per marco, una per gli ospiti e una per i miei lavoretti saltuari

  9. uh….ma come diamine fai?? il tempio della programmazione…argh…questo aspetto dell’olanda mi mancava

  10. che è DRUK?? una brutta parola??? urge traduzione testuale!! senza interpretazione addolcitrice :)

  11. L’orario di ricevimento parenti mi sarebbe piaciuto tanto a suo tempo! Ricordo ancora con sgomento mia suocera che mi disse, quando stavo per rientrare a casa dall’ospedale,dopo la prima bambina: “allora ti invadiamo la casa!”……e non stava scherzando :(

  12. a me questa storia del farsi annunciare mi mette angoscia…e tanta tristezza…ho scoperto oggi che mia cognata forse è olandese! Baci.PS il bigliettino lo disegnerai tu?

  13. @bubi:ehehehheheheheh cerco sul dizionario
    @encli: ti capisco, i mei parenti sono stati molto buoni cn me
    @mammina: lo disegnerò con marta, al vicino di casa jack abbiamo disegnato un quadretto con su scritto in italiano “E’ nata una stella” Gli olandesi stramazzano per l’italiano

  14. @comida: stella i tedeschi sono uguali…duppalle, capacità di improvvisazione zero. Bacio e portale una torta italiana (fa niente se non è vero) cos

  15. @NDV: penso che le volevo fare a mano la pasta all’uovo, come si usa qui in piemonte. Dicono faccia latte, e magari le porto unabottiglia di vino rosso, per lo stesso motivo. Le verrà una sincope.

  16. @Comida: alla fine l’improvvisazione e’ la nostra croce e delizia. A volte siamo troppo arrangioni, e’ vero… E siamo un disastro nelle pianificazioni a lungo termine (vedi urbanistica e ambiente) ma siamo in certi casi il sale della terra. Ho visto in studio a Londra come restavano ammirati per le soluzioni semplici e geniali scovate dai miei amici animatori romani, e ricordo i racconti di mio suocero, che ha diretto gli americani in un’azienda ad Atlanta per alcuni anni. Io ho avuto un paio di anni di vicende con gli svedesi. Il concetto e’ perfettamente estensibile. Comunque fra due mercoled

  17. Post-post: per caso se passano su un canale che vedi “Austin Powers III – Goldmember” (bruttino, ti avviso…) senti che dicono dell’Olanda nel film :))

  18. in un certo senso non è male l’idea di una pianificazione, ma io mi sto convertendo alla pianificazione totale gobale, non faccio testo.

  19. @spin: ma la pianificazione va bene, non la estenderei ai rpporti sociali, ecco
    @R.ob: vedrò di sentire pareri, ma è un film che passa ora al cinema o alla televisione? Il canale in cui devo passare è digitale o un canale vero? La barca di priya ahimè è ancora nel porto in attesa della bella stagione!;OP
    Per il resto, sono d’accordo, mi ricordo quando il direttore della Domus Academy di Milano mi parlava degli studenti latini, di quelli nordici, quelli americani e di quelli giapponesi.
    E assicurava di non massimizzare. I latini avevano una tecnica e un modus operandi pari a una scimmietta nella foresta, ma una elasticità mostruosa nell’utilizzare informazioni nuove.
    Per quanto riguarda gli altri gruppi, con le dovute eccezioni e mosche bianche, la tecnica e il metodo erano ineccepibili e ahimè impermeabili.
    Ammazzerei per studiare alla Domus Academy, ma dovrei iniziare a fare il pusher questa mattina per permettermela:(

  20. Perché non inizi a spacciare dolci italiani?? ti matti a un’angolino della strada del quartiere a luci rosse e con un banchetto spacci bignè alla crema pasticcera, al posto della coca…però i prezzi tieni sempre gli stessi eh??? vendi a quei prezzi l

  21. Ho cercato di rovinarmi l’umore

    Questa mattina ho cercato in primis di rovinarmi la giornata da solo, cos

  22. bella l’idea di Bubi! “spacciodolci” è il tuo mestire…sai che buonezze! Baci.

  23. ops…mestiere.

  24. uhm…questa degli appuntamenti l’avevo già sentita …
    comunque il bello delle visite è che sono inaspettate, anche quando si ha la casa sottosopra ;o)

  25. Questa cosa della “prenotazione visite” mi suona davvero strana… Per me la prenotazione è il tempo che intercorre tra “suonare il campanello” e “salire le scale”.

  26. invece mi interessa un’altra cosa… a parte l’orario esiste anche uan aprtiolare etichetta nelel visite da tè in olanda? Che si asoetta al tua vicina da te? solo la puntualità o amereb eb vederti vestita in qualche modo particolare? recondo qualcosa o solo te stessa? Come vengono gestiti i bambini? sono tollerati? non si devono né vedere, né sentire? etc etc

  27. oddio! bisogna avere un’agendina con sveglia per ricordarsi tutti gli appuntamenti! speriamo che non siano cos

  28. Al contrario di quaggiù dove capita che alle nove di sera ti suoni alla porta la vicina chiedendo se può usare il tuo forno. E già che osserva la cottura sposta l’aperitivo dal suo salotto al tuo. E tu nel frattempo sei ancora in pantaloncini, calze antiscivolo e felpone. Ma alla fine un pò di cibo rimane anche per te!

  29. @bubi_ buona idea, vero MAMMINA?
    @spin: mi informo e ti dico
    @omygod: uh signur, cos

  30. @legs: sapessi, altre stranezze ce ne sono
    @silvio: mamma mia, a volta mi capitava cos

  31. Druk=indaffarato, affollato (letteralmente) poi si usa per chi vuole fare 10.000 cose contemporaneamente o chi si comporta in maniera casinara. Il mio spirito olandese vorrebbe che fossi organizzata, ma quello italiano poi inkasina tutto…. ;-P

  32. Ok allora ci sono…sono druk!!estremamente druk sopratutto per la parte “chi si comporta in maniera casinara” ehhehe.

  33. sai che FORSE verrò ad amsterdam con una mia amica in aprile? l’idea mi piace molto perché spero tanto di poterti incontrare. dimmi che in quel periodo è molto probabile che ci sarai, dai. :-) baci.

  34. @manu: certo che ci sono, ho gente in aprile, ma c’è posto, se volete fermarvi qualche giorno da noi, fammi sapere
    @bubi: siamo druk noi!
    @meva: spero che tu non t offenda per le salamate che dico sull’olanda, ma io le percepisco veramente cos

  35. @manu: certo che ci sono, ho gente in aprile, ma c’è posto, se volete fermarvi qualche giorno da noi, fammi sapere
    @bubi: siamo druk noi!
    @meva: spero che tu non t offenda per le salamate che dico sull’olanda, ma io le percepisco veramente cos

  36. comida, ti ci vedo vestita da manager e con in mano un bel palmare per gestire gli eventi sociali…LOL

  37. No, assolutamente. Ci sono un sacco di italiane in Olanda che tengono blog. Alcune ci vanno giù abbastanza duro e mi sento di intervenire anche a costo di fare l’avvocato del diavolo. Ma tu sei sempre molto simpatica coi tuoi commenti. E’ l’unico blog di una trapiantata che mi fa venire davvero nostalgia di casa…Comunque ti ringrazio per averci pensato.

  38. @MEVA: essendo piemontese trovo una certa affinità con il modo di fare olandese, non ho avuto grossi shock culturali.;OP
    Però io in Olanda non vivrei per tutta la mia vita, se devo essere sincera. E poui Amsterdam, lo sia meglio di me, non è tipicamente Olanda, è un microcosmo molto variegato. Forse mi suiciderei in tre secondi vivessi in uno sperduto paesino attorniato da polder.

  39. elena, grazie: sei gentilissima! :-D ma non voglio invaderti… mi accontenterò di abbracciarti da qualche parte.

Get Adobe Flash playerPlugin by wpburn.com wordpress themes