ComidaDeMama

February 25th, 2004 by Elena

Ulul

Ululi di marta nella notte.
Beh, diciamo che noi all’una eravamo ancora svegli per salutare John,
l’amico coreano-canadese che ha indotto Marco qualche settimana fa a mettersi il frac alla discussione della sua tesi di PhD. Purtroppo non ero presente, ma toccherà anche al my wise rivestirsi da pinguino in occasione della sua discussione e l

Comments

32 Responses to “Ulul”
  1. povera piccina! mi ricordo che mia madre mi metteva le gocce di Otalgan nelle orecchie e poi le tappava con del cotone per tenerle calde.
    p.s. ti ho linkata al mio blog, spero non ti dispiaccia. so che il mio è un blog “stupido” se vogliamo, io preferisco intenderlo come una stanza dei giochi dove prendere tutto con la dovuta leggerezza e svagare la mente dalla vita quotidiana… insomma, non è sempre un bene prendersi troppo sul serio, sbaglio? :)

  2. @cesso: smetti di fare l’intelletualoide che on ti riesce!! :P
    @Comi: mia madre usava olio tiepido che mi faceva colare dentro l’orecchio con un piccolo imbutino fatto di carta…funzionava davvero, solo che ora non lo posso più fare, sai con l’amplifon mi andrebbe in corto tutto quanto…ehhhhhhhhh????
    @comi: e due, ho problemi con scatole e scatolini…HELP!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  3. nooooooooo l’olio caldo nooooooooooo! non va assolutamente bene, scusa bubi ma è cos

  4. @Bubi-Bubi: prr :D
    e poi… ma ti torturava tua mamma? ok che stavi ad Urbino, ma i metodi medievali nooo daaaai! :D

  5. povera cucciola speriamo che guarisce presto
    :-/

  6. Piccola Marta, guarisci presto che poi la tua mamma fa pasticci in cucina perchè è troppo stanca! un bacio

  7. @cesso: Urbino è una città per lo più rinascimentale, e non medioevale :PP

  8. Baci a marta! Portala a Lourdes e lasciala in ammollo per un po’!

  9. @toilet: è un onore essere linkata da te. A parte che il tuo nome coincide con il mio ex pensatoio, ex perchè da quando marta è al mondo viene ad aiutarmi a pensare e quindi non ho più il portapenne e il righello sulla mensola del bagno e un selezione da biblioteca di libri e riviste.
    Il tuo blog non è stupido, mavalà, è molto pazzerello, ti linko pure io, ma questa sera, ché marta mi sballa i templates pigiando con me i tasti.;O)
    @bubi: sono andata dal medico, ho un arsenale di robaccia da metetre nel naso e non nelle orecchie perchè potrebbe essere pericoloso.
    @iuma-. povera l’otite da grandi… che dolor ch dolor
    @mammina: ma valà che non ha nulla, sono i primi malanni dei suoi tre anni di vita, mi sembra che più di cos

  10. Contro l’otite a tutte le età dò un consiglio: ascoltare molta musica a basso volume, preferibilmente strumentale (Mozart o Jarret). Non fa passare un accidenti, ma vuoi mettere come ti aiuta? Un bacio alla piccola e auguri!

  11. Un bacino a Marta e un abbraccio solidale alla mamma, stare a casa con i cuccioli rognosi è pesantissimo…:-D
    NDV

  12. @silvio: ottiam idea
    @NDV: grazie per il sostegno.Pensa che domani mattina Marco parte per Izmir e torna domenica pomeriggio. Gli servirò per cena uno spezzatino di marta o no? ;OP

  13. Comibella, tanti e tanti baci balsamici baci alle orecchiette di chi tu sai :) Dici sul serio riguardo al calendario delle visite? Meglio forse se ti scrivo una mail :)

  14. come sta Marta?

  15. Un breve sguardo , di passaggio , e debbo andare , il dovere mi chiama , ripasserò senz’altro con più calma e ti leggerò ,
    ciao,
    Luciano

  16. Ciao Elena, come va oggi? a più tardi

  17. @LUCIANO SOMMA: benvenutissmo in questo blog! :OD
    @R:ob: grazie mille per i medicamenti
    @iuma e ancli: garzie anche a voi. Marta sta zampillando pus dall’orecchio e urla, modello “Telefono azzurro”, quando la pulisco e quando le metto le gocce per il nasino.
    Cupa disperazione mia, da mezz’ora a questa parte, perchè Marco è partito per Smirne e tornerà la domenica pomeriggio. In realtà è meno cupa di quello che dico ;O)
    Marta non ha dolore ed è iper attiva, fuori c’è un bel sole che fa brillare la neve scesa ieri notte.

  18. L’otite è causata dal ristagno di catarro, che dal naso va attraverso le trombe di eustachio nell’orecchio, causando dolore e anche febbre, raramente perforando il timpano.
    Otalgan et similia (anche l’Oki) tolgono il dolore ma non la causa. L’unica è “ripulire” dal catarro. Se il bimbo non si sa soffiare il naso, a volte (è successo al mio grande quand’era piccolo) bisogna andare col cortisone (Bentelan).
    E’ un malanno comune invernale, spt. di quei bimbi che vivono a contatto con altri bimbe, e fanno un raffreddore dietro l’altro.
    Dipende anche dallo sviluppo delle vie aeree: se le adenoidi sono troppo sviluppate – o meglio, si sviluppano prima del resto – il ristagno è più facile. Alcuni otorini (?) in certi casi consigliano l’intervento chirurgico, ma è il limite estremo. L’unica cosa, è aspettare che il bimbo cresca.
    Auguri.

  19. @frasi storiche: grazie infinite!!!!!!;O)

  20. Dunque come sta oggi la prole?? Marco a Smirne a comprare della Smirnoff?? :)

  21. @bubi: ti ricordi i CCCP in “Punk Islam”? “Punk in Beirut, punk in smirne, punk in Ankara” Che canzone tremenda! smirne però è la versione greca di izmir, i turchi diventano nervosetti se la chiami cos’, ma trovo che sia un bellissimo nome quindi la chiamo Smirne

  22. Le gocce nel naso… peggio delle torture subite da Bubi… Noi è da quando è nato Nicolò che un giorno s

  23. Smirne non è la città natale di Omero? Vedo già un remake con Marco che fa Ulisse e tu a casa che tessi e disfi la tela…. hehehe

  24. Ho visto ora il commento al post su Zamboni che ho messo sul mio blog!! copio e incollo :”Dai davvero??? MA sei un mito!! e dove manderai il tutto??Ti consiglio in ufficio!! (faccio dei salamelecchi a tutta la tua famiglia!!)” a proposito di Smirne concordo sulla bellezza del nome.

  25. La canzone non era mica Punk Islam?? mi è sempre piacuta, non so perché ma mi metteva di buon umore, come ascoltare i Wolfango, mi facevo delle risate enormi…mah chi lo sa!

  26. @silvio: stiamo tessendo L’orso blu!
    @bubi: si ti mando in ufficio, se ho perso il foglietto in cui ho scritto il tuo indirizzo ti invio una mail. “Punk Islam” giusto. Ma i Wolfango, che pista, li ho sentiti a un concerto del Primo maggio con i Disciplinatha. Quanto rumore che fanno e cosa non farei per sentire Ferretti cantare dal vivo. Una volta, incinta di 5 mesi ho sorbito un gruppo di pesta tamburi francese tremendo per poi finalmente sentire Giovanni Lindo.

  27. Ma sai, sui Wolfango ce ne sarebbe da dire, secondo me lui il cantante/bassista sarebbe anche bravo (sia a suonare che a cantare) se non stonasse volutamente e bastonasse violentemente il basso…mentre gli altri due sono dei Clown mancati di poco :) Per tutto il resto è OK, son contento come una pasQua :)

  28. sono felice ch etutto il resto si sia sistemato

  29. @comida: il gruppo che pestava sui tamburi, francese, ti ricordi come si chiamava? Anni fa con papino sentimmo suonare un gruppo francese, che ci piacque molto. Erano i Corman Tuscadou, prodotti da uno degli ex CCCP. Ecco, me li hai fatti tornare in mente. Guarite presto, bacioni.

  30. Concordo con comida che quei tamburisti, qualunque nome avessero, sono interessanti per i primi 30 secondi e poi diventano tremendo, peccato la loro performance durasse un’oretta o giù di li’.
    Un’agonia.

  31. MAMMINA:non ricordo il nome del gruppo, ci penso, però.

  32. Il gruppo francese che ha sentito Comida a Torino ad un concerto del primo maggio di una decina d’anni fa credo fossero I Tambours du Bronx. Niente a che fare con Corman & Tuscadu. Seguirono poi i Disciplinatha e quindi i CSI.

Get Adobe Flash playerPlugin by wpburn.com wordpress themes