ComidaDeMama

February 20th, 2004 by Elena

Mamma mia

Fa bello, fuori non fa esattamente caldo, anche se ho visto che Marco ha ripreso ad usare il solo K-way per andare in bici al lavoro–50 minuti andare e 50 a tornare, un vero mito–, ma c’è un sole splendido e noi siamo barricate in casa.
Abbiamo giocato a tutto e ora ci siamo date alla conta da uno a dieci in cinese e giapponese. Non male, ho scoperto che i giapponesi integrano con un altro segno gli ideogrammi cinesi relativi ai numeri.
Si vede che Marta non si è mai ammalata, mezza giornata e già sto sclerando.
Ma i bimbi non giacciono mezzi lessi nei letti?
Sarà un varicella isterica? Vado a grigliare die melanzane e poi ripassiamo i numeri, sono bellissimi!

Comments

16 Responses to “Mamma mia”
  1. grazie mille vesnuccia, sei un tesoro, grazie mille, vogliamo organizzare una crossing zone estemporanea in italia;O))

  2. spiegami tutto e ricordati che sono un pezzo grosso del bookcrossing nel piemonte
    :-)

  3. @Comida: le nostre pure non si ammalano mai. E’ rimasta a casa un giorno Emma lo scorso anno, e un paio di giorni Gioconda, mi pare sempre nel 2003. Non oso pensare che succederebbe cadessero malate tutte assieme! @Vesnuccia: puo’ essere Rimini sia de-bookrossingata? Non dovremmo porvi rimedio? Cosa ci consigli?

  4. non so, se guardo i figli della mia amica non mi pare giacciano mezzi lessi, solo un pochino cotti, ma molto più rognosi e, sopratutto, ben cnsci del loro ruolo privilegiato di “malati”

  5. Le mie quando hanno qualche linea di febbre saltano ancora di più! Spero che Marta stia un po’ meglio stasera. Baci

  6. @spin e encli: marta è allegra, meno male stiamo andando benissimo!

  7. qui solo la febbre a 40 li tiene fermi…comida, e ripassre i numeri in russo, aramaico, indi…siete belle, simpatiche e secchione! Bacioni.

  8. Sono felice che Marta stia meglio, e anche la mamma! baci curativi

  9. @encli: grazie mille!
    @mammina: non sono io la secchiona di famiglia ehhehehheheh, ma sapere il giapponese è uno dei miei sogni che non realizzerò mai. Comunque marta si diverte a vedere gli ideogrammi, per lei è un gioco divertente.

  10. aaah ma che figata questa pagina che hai postato! Ma per la pronuncia come fate?

  11. @churra: uso la fonetica italiana, a volte ci azzecca a volte no, poi mi farò correggere da Sumi.
    Ho scoperto però che i numeri, o, meglio, come contare le cose cambia da oggetto a oggetto, riporto da un testo:
    “Per chiarire il numero, ci sono vari modi di contare. I libri, ad esempio, si contano con l’unità “Satsu”. Invece le persone, “nin”; e le automobili, “dai”. Ma la pronuncia cambia a volte secondo il numero che precede.
    Ad esempio i gatti, li contiamo: “ippiki” (uno), “nihiki” (due), “sannbiki” (tre)….”
    per saperne di più vai da http://www.shotokaionline.com/Lingua_giapponese.htm
    ciao!!!

  12. già ci capisco della mia lingua…pure il giapponese! ma daiiiiii! Baci.

  13. visto? volevo dire: già ci capisco poco della mia lingua…

  14. @mammina: :O)))

Get Adobe Flash playerPlugin by wpburn.com wordpress themes