ComidaDeMama

January 21st, 2004 by Elena

Pidocchi

Marta ha i pidocchi, novità della mattina.
Mia mamma si è già vestita da Ghostbuster e mi ha detto di metterle aceto dietro le orecchie.
Marta avrà un preziosissimo aceto balsamico di Modena, che centelliniamo, dono del mio migliore amico Dona. Perchè diversamente non uso aceto.
La cosa sta cadendo nel ridicolo

Comments

7 Responses to “Pidocchi”
  1. Perdincidindirindella!! Ma è anche abbastanza normale per i bimbi avere di ‘sti problemi :-)
    Non disperare!! Buon rientro in IT e buona minivacanza a Roma

  2. ALCOOL !!! Non aceto ! L’alcool è mille volte meglio, puzza molto di meno (rendendo alla piccola più accettabile il trattamento) e costa una quantita di eurI non paragonabile all’aceto balsamico (che, peraltro, non so se ha le stesse proprietà ammazzatorie di quello normale).

  3. grazie per i consigli
    ma l’alcool irrita di più a pelle, am proverò
    Mia mamma è agguerritissima contro i batteri in genere
    bacioni e grazie
    mi spiace che tu sia via in quei giorni, un’altra volta faremo. eeeee

  4. Mi dispiace tanto! Certo questa non ci voleva, con tutto il da fare che hai!
    Ho letto che in due ore si riesce a debellarli con una sostanza chiamata permetrina. Dovresti trovare qualche pomata in farmacia. A presto e facci sapere. Un bacio a Marta

  5. ma che buffa storia, sai che non ho proprio idea di cosa serva contro i pidocchi?

  6. poi vi dico
    ho usato bombe chimiche

  7. Mi piacciono questi amici che danno consigli da farmacista! Il farmacista in questione ci ha pensato con una telefonata diretta all’interessata con le istruzioni per la battaglia parassiticida.
    Comunque, tengo a precisare pubblicamente che l’alcool non è adatto in quanto evapora troppo facilmente e, come dice Comida può irritare e far bruciare la pelle. L’acido acetico contenuto nell’aceto (sante le nonne) invece, serve sia ad alterare il ph del capello creando un clima ostile all’instaurarsi del parassita, sia a sciogliere quella “colla appiccicosa” che tiene attaccate le lendini (uova) al capello stesso. E’ quindi consigliabile dopo aver usato uno shampoo appropriato (con permetrina o altre sostanze tossiche per le bestioline) pettinare i capelli con un pettine sottile impregnato di aceto in modo da eliminare tutte le lendini. Lo shampoo va fatto per due o tre giorni consecutivi e poi va ripetuto dopo otto giorni. Esistono in commercio anche schiume, lozioni, gel e polveri parassiticide, lozioni e schiume preventive (ma non curative), shampoos specifici per sciogliere i gusci delle lendini. A scopo preventivo vale anche il risciacquo dei capelli con aceto (poche gocce sono sufficienti).
    La caccia (guerra) è aperta.

Get Adobe Flash playerPlugin by wpburn.com wordpress themes