ComidaDeMama

January 19th, 2004 by Elena

Pane frattau

Grazie mille a mammapertre che mi ha dedicato questa ricetta.
Questa è una ricetta tipica sarda, molto semplice ma molto gustosa. Piace molto anche ai bambini.
Gli ingredienti sono:
-pane carasau
-brodo di carne (in teoria andrebbe usato il brodo di pecora, ma io uso un normalissimo brodo di manzo o pollo)
-salsa di pomodoro
-pecorino grattugiato
-uova
Si prepara innanzitutto il brodo e vi si immerge il pane per ammorbidirlo, senza inzupparlo troppo. Si dispone il pane in una pirofila e si ricopre con uno strato di salsa di pomodoro calda e abbondante pecorino grattugiato. Quindi si continua, facendo diversi strati, alternando sempre gli ingredienti. Il piatto si arricchisce infine con delle uova in camicia.

Comments

3 Responses to “Pane frattau”
  1. ah, e se non hai pane carasau puoi usare il pane del giorno prima, soprattutto quello fatto in casa col lievito madre, che quando indurisce non rilascia odore di lievito di birra, tagliato a fettine sottili e messo a strati col pecorino nella pirofila. io il brodo lo aggiungo per ultimo, ne metto abbastanza da riempire la pirofila, tanto poi in forno “si suspidi”, cioè il pane sorbisce il brodo, come diceva mia nonna, ed il pecorino che metti sopra forma una deliziosa crosticina. Bada bene che con la ricotta salata è persino meglio e del resto i poveri al mio paese il pecorino lo vendevano per campare e loro e i loro figli mangiavano la ricotta conservata sotto sale sui “cannizzus”, i ripiani fatti di cannucce nella cantina. Ah, le cantine in Sardegna raramente sono sotterranee: sono magazzini senza finestre, con un portone aperto verso Nord, posizionati nel lato rustico del cortile di casa. Cos

  2. comunque il pomodoro nella ricetta originale mia non c’è. neppure l’uovo. l’uovo ci va quando non hai il brodo: in questo caso rosoli uno spicchio d’aglio, aggiungi il prezzemolo tritato e, appena questo emette il profumo, aggiungi acqua. Aggiusti di sale e appena bolle ci sgusci l’uovo, o le uova. Fai bollire, poi usi il brodo per coprire il pane e sopra tutto metti le uova. in questo modo mia madre la chiamava suppa cuatta, anche se la ricetta completa della suppa cuatta è col brodo vero.

  3. Sinceramente il pane frattau senza pomodoro e senza uova non l’ho mai visto… mia madre bagna il pane nell’acqua salata (ma questo è perchè lo preferiamo meno saporito)e non lo facciamo a strati (anche se quella è la ricetta originale) perchè ognuno si forma una sorta di pappa nel proprio piatto mettendo uovo (alla coque) o formaggio (pecorino di Gavoi… per lo meno a casa mia)a piacimento e non lo mettiamo in forno…

Get Adobe Flash playerPlugin by wpburn.com wordpress themes