ComidaDeMama

November 11th, 2003 by Elena

San Martino’s pizza

pizza.jpg
Prima di rispondere ai vostri commenti devo–come fa manu:
[1] farvi gli auguri di san martino –specialmente a Roberto;-)
[2]raccontarvi cosa ho fatto questa mattina.
Questa mattina ho tenuto la mia prima lezione di cucina per bimbi piccoli. Siamop andate io, Marta–3 anni, Ana –irlandese,2.5 anni–, mia sorella –28 anni– a casa di Amy, una bimba newyorkese che ha deciso di vivere nella bellissima Broek IN Waterland, uno dei paesini da bambola che l’Olanda offre con contorno di mucche e verdi pascoli erbosi.
Abbiamo fatto la pizza e tutti si sono divertiti. I genitori sono giovanissimi e hanno fatto fortuna durante il periodo d’oro delle dot-com –la moglie, il marito è uno scultore e documentarista–
Vivono in una casa del XVII secolo, da sbattersi per terra e da esproprio proletario –nel senso che io la esproprierei volentieri in qualità di proletaria.

Ora devo scappare perchè ho una lezione di cucina per adulti. Prometto foto della casa e del corso. Spero di poter lavorare con loro in futuro, hanno delle idee molto creative su attività per marmocchi in età prescolare.

Mi spiace di essere andata via percgè alle 18.00 per san martino tutto il paesino sarà illuminato con candelina e i bimbi andranno con i genitori a visitare le case e raccogliere dolcetti in dono. Buon San Martino!!!!!!!!
Scappo a stirare la giacca da cuoco e prendo il primo autobus. MI spiace di non aver nemmeno letto se non velocemente tutti i commenti. lo farò questa notte.
ana.jpg

Comments

10 Responses to “San Martino’s pizza”
  1. @Comida: grazie… Certo che fai proprio delle belle cose tu. Sei una delle persone meno piccole che si vedono nella foto? Sai, io con Clarence, assieme a Gianluca, mi sono sbobbato il cosiddetto “periodo d’oro” delle dot-com, ma, a differenza dei newyorkesi di Broek, sono riuscito a malapena a permettermi una abitazione a Rimini, ricostruita due anni fa, e con sopra un mutuo quindecennale. Prima o poi qualcuno scriverà la storia degli effetti della bolla speculativa del web però declinati paese per paese! :))

  2. Sono 40 minuti che c’ho un olandese (di non so dove, ma non di Amsterdam) che mi gira per l’ufficio…certo che lo parlano davvero male l’inglese eh???si mangiano tutte le parole, quasi peggio degli inglesi stessi!!!Oppure a questo gli han fatto una dentiera messa male…ma è troppo giovane…avrà a malapena un paio d’anni più di me…

  3. Gli auguri di San Martino li accetto volentieri visto che è il patrono di Piove di Sacco (uno dei centri più grossi dalle mie parti). L’ho festeggiato in questa maniera: venerd

  4. buon S. Martino a tutti! @comida: perchè non avete cucinato le castagne ma avete fatto la pizza, che io amo alla follia? Baci.

  5. @roberto: sono la signora di profilo con gli ochhiali e i capelli che scappano dalla crocchia e Marta è la pupattola bionda, Ana è la bimba con la maglia rossa e Amy ha un bavagliolo bianco con un fiore blu.
    @bubi:guarda, non c’è un olandese che non sappia parlare inglese. In questo periodo sento tanti accenti diversi –il massimo è quello indiano di Priya o quello russo di Inessa– ma trovo che gli olandesi con cui ho a che fare abbiano un inglese molto corretto, più del mio di sicuro. Quando parlo io sembro benigni in daunbailò di jarmush. Porta pazienza. E’ vero che, studiando l’olandese –poco poco– riconosci certe sonorità anche nella loro parlata e quindi è più veloce comprenderli.
    @gionspenser: ammazzate oh che stomaco che hai. So cosa è il musetto perchè una mia amica di Montagnana me l’ha fatto provare. Booono. Ma ti invidio la salsa al cren. E ti faccio cicca cicca perchè sto bevendo delle ottime “herfst bier” ovvero birre autunnali molto ambrate e aromatiche, un po’ come le trappiste belgiche. QUi ci allarghiamo lo stomaco con acqua e patate, casomai la prossima volta vengo alle tua sagre a sentire gli sharonstones!;OD
    @MAMMINA:le castagne qui costano una fortuna, non me le posso permettere. La pizza è semplice e non è pericolosa, ci sono un sacco di cosa da toccare, sentire –il lievito fresco ha incuriosito le marmocchie,le texture diverse della pasta fermentata e quella no, la mozzarella, i pomodori, la farina, il sale– si sono divertite come della pazze.

  6. “birre autunnali molto ambrate e aromatiche” credo siano come la mia preferita: la College. Cin cin! ;)

  7. Elena il tuo farmacista preferito ti consiglia di fermarti un po’ prima di dover essere raccolta col cucchiaino!
    A proposito della lezione di cucina con i bambini, che cosa avete cucinato insieme alle piccole pesti?

  8. @sergio: infatti sto sclerando. Ma sto cercando di guadagnare qualche soldo, sono veramente al verde. Abbiamo cucinato la pizza, ma non ho tempo di scrivere bene il post. La prossima settimana sarò senza lezioni di cucina e darò la botta finale ai vari siti, Marta e soprattutto MARCO permettendo. Non posso lavorare con Marta in questo step, ho bisogno di concentrazione e tempo anche per sbagliare e retroagire. sarà una settimana molto intensa e notturna. poi arriva dona per quattro giorni e poi, finalmente torniamo in patria–povera patria– e ci vedremo. Preparati a una mia invasione della vostra casa!

  9. @sergio: ah, credo che avrò bisogno dei fiori di bach perchè sto continuamente avendo gli attacchi di panico e gli ultimi sono stati troppo forti. Non respiravo più, mi sono molto spaventata.

  10. La nostra casa è a tua totale disposizione. Tieni conto che potremo – Marta permettendo – lavorare il mercoled

Get Adobe Flash playerPlugin by wpburn.com wordpress themes