ComidaDeMama

November 15th, 2003 by Elena

New England Cod Chowder

Oggi cucina Yankee! Queste ricette sono squisite. Posso dirlo perchè le ho assaggiate a casa di Simona qui ad Amsterdam. Gentilmente Simona mi ha dato tutte le ricette della splendida cena che ha preparato per noi.
Sommario del menu:
tacos coperti di formaggio grattugiato –tipo fontal– e passato per qualche minuto al microonde. Delirio.
salsina al pomodoro, peperoni e cipolla pronta per stemperare il salatino dei tacos
muffins al formaggio e prosciutto
feta condita con grissini fatti in casa, uno svarione mediterraneo squisito
New England Cod Chowder, questa deliziosa zuppa, accompagnata da muffin al mirtillo, ha nutrito e ritemprato per una ventina di giorni Simona e il fidanzato in visita nel New England.
Insalatina di carote e cavolo bianco
Sgombri al forno all’aceto
Tartufi d’Alba fatti a mano , altro svarione piemontese che non ha turbato i commensali

New England Cod Chowder
ingredienti per 6 persone:
675 gr di filetti di merluzzo senza pelle e tagliati a tocchi di circa 4cm x 4cm
1 cipolla abbastanza grande tagliata a dadolata fine
450 gr di patate sbucciate e tagliate a cubetti da 1.5 cm
4 fette di bacon (streaky, cioe’ tipo pancetta) tagliato a fettine sottili (lui dice come stuzzicadenti)
2 cucchiai di olio extra vergine
1 cucchiaio di farina
1 bicchiere (150ml) di sherry secco
1.1 litro di latte NON scremato
1 foglia di alloro
sale pepe
erba cipollina per decorare

Usando un pentolone preferibilmente in ghisa (tipo Le Creu….si puo’ dire?) fate soffriggete su fuoco allegro il bacon nell’olio finche’ sia bello croccante, aggiungete le cipolle e lasciatele fino a che diventino trasparenti. Non devono scurire.
Aggiungerte le patate e mescolate fino a che saranno ben coperte dall’olio, poi spolverare con la farina, sempre mescolando, e aggiungete lo sherry. Continuate a mescolare, dopo un minuto aggiungete il latte e la foglia di alloro.
A questo punto abbassate il fuoco e lasciate cuocere mescolando di tanto in tanto fino a che le patate siano tenere, ma ancora in cubetti separati, non sfatti. Assaggiate e aggiustate di sale e pepe.
A questo stadio il piatto puo’ essere raffreddato e si mantiene in frigo, pronto per essere finito, per parecchi giorni.
Quando vi serve, si finisce riscaldandolo fino a che cominci appena a bollire, togliendo la foglia di alloro, aggiungendo il pesce a tocchi. Il pesce cuocera’ molto velocemente, circa 3 minuti, e il chowder sara’ pronto per essere servito, con una spolverata di erba cipollina tritata e accompagnato da crostoni di pane.

(da Alistair Little, Roberta Bateman l’aveva pubblicata sul forum)

Comments

7 Responses to “New England Cod Chowder”
  1. Il chowder ci rocorda certe vacanze in Usa, da pre-genitori. Sarà una delle prossime cose in cui mi cimenterò, per fare una sorpresa nostalgica a Lia (credo che il clam-chowder di San Francisco le si sia stampigliato nella catena del dna tanto le piacque). Scusa se abuso di te, Comida, ma non dici nulla del pesce da cuocere dentro alla zuppa già fatta. Consigli particolari? Grazie-)
    E grazie per i complimenti alle bimbe, che io restituisco convinto a Marta e alla sua zia… Entrambe sembrano più olandesi di un olandese :)) Ora mi manca solo di vedere la signora “anello mancante” fra le due.

  2. Quanto siete stati negli USA? è una delle nostre possibili tappe, anche se io non amo gli USA per ovvi motivi, basta guardare le news.
    La mia amica ha messo un pesce tipo il merluzzo, si sta impegnando per ricordare il nome, appena me lo dice te lo comunico. Si può anche fare d’aragosta mi ha detto, o forse il novello era già in circolo?
    In realtà mia nonna materna era tedesca, precisamente di Hannover, quindi sembriamo tutte un po’ crucche, noi donne di famiglia.
    Una mia foto? ahahahhahahahaha, non ti perdi nulla!!!Ma alla cena in cui ho cucinato italiano Rob –che fa miracoli con la sua macchina fotografica– mi ha ripresa mentre spiegavo i piatti preparati: Magari, quando mi darà il cd, ne pubblico una.

  3. Siamo stati in Usa varie volte, fra il 93 e il 97, anche grazie allo suocero che per un periodo ha lavorato ad Atlanta. Hai ragione, allora l’atmosfera era completamente diversa. Clintoniana se vuoi, ma oggi non so se mi muoverei con la stessa serenità di allora (io e Lia in quei viaggi ci siamo “divertiti la faccia”, come si dice qui). Se ti servono impressioni più dettagliate chiedi pure.
    Il merluzzo immagino vada benone… Tipo un filetto a dadini no? :)
    Per la foto: noi sappiamo aspettare :)
    Bacioni.

  4. esatto un merluzzo a dadoni, ma anche salmone, Simona ha chiesto un pesce da zuppa e le hanno dato quel misterioso pesce che inizia per w

  5. Ok, grazie… Mi dicono che anche il persico può andare. Il misterioso W??… Che sarà?

  6. ah, da secoli non mangio il pesce persico. Qui sto imparando tanti pesci di cui non conoscevo il nome. TRanne quello dalla W, domani andrò al mercato a chiederò.

  7. Underestimation is a two-way street.

Get Adobe Flash playerPlugin by wpburn.com wordpress themes