ComidaDeMama

October 23rd, 2003 by Elena

ARCAM


Di ritorno dalla passeggiata controvento in bici, con incluso un pranzo — con succulente acciughe, polenta, salame di musetto fegato e vino, aglio marinato ottimo, insalata ottima di verdure, uno zabaione da svenire con lingue di gatto, baklavà e una cosa turca di cui non mi ricordo il nome — da Simona, passeggiata alla scoperta di un nuovo supermercato di cibi etnici e pausa rinfrescante al parco giochi VIRGOLA quasi per caso ci siamo infilate –io e Marta– in una duplice inaugurazione: finalmente l’ARchitectuurCentrumAMsterdam apre ufficialmente i battenti della loro nuova e scintillante sede con una mostra.
Appena ho visto gente entrare e uscire ho chiuso la bicicletta, prendo in braccio Marta e mi sono fiondata dentro. Ho pregato Marta di non urlare, di pensare di essere a Messa con Nonna Carina, anche se nessuno cantava. Lei ha capito e non ci hanno sbattuti fuori. Nessuno ha notato il look Diane Keaton e l’alito agliosissimo –povero marco questa sera– anche perchè la fauna non era in abito da sera.
Tutti avevano il bicchiere in mano e sentivano il discorso di apertura –noioso, molto noioso– e tutto lo staff –contraddistinto da un fiore giallo– era eccitato e sorridente, anche con me. Ho fatto un giro veloce di ispezione per tutto l’edificio che, in realtà è molto piccolo, disposto su due livelli. All’esterno sembra un tostapane anni ’50 schiacchiato da un camion o modificato da una persona in grado di piegare i cucchiai con lo sguardo. Dal lato verso al strada è molto difficile sbirciare dentro, ma, dagli altri tre lati è possibile godere la vista dell’enorme canale, del museo navale e di NEMO –un museo delle scienza progettato da Renzo Piano– grazie a delle vetrate a tutta parete che aprono letteralmente gli spazi a chi sta all’interno.
Questa organizzazione ha a disposizione per chi chiede una ricca documentazione sugli edifici di Amsterdam, specialmente dal 1940 in poi.
Non è chiaro quando e come l’edificio sarà aperto al pubblico, ma lo scoprirò molto presto. Sicuramente porterò gli ospiti più interessati.

Comments

7 Responses to “ARCAM”
  1. sembra molto bello, mi piacciono molto le vetrate a tutta parete… non sai vero cosa ne faranno?
    Mi piacciono le città dove ogni tanto si costruisce qualcosa di nuovo per la comunità.

  2. @spezzaincantesimi:questa che vedi in foto è la sede di questa associazione: sopra c’è un pluriufficio molto piccolo in cui si gestiscono le informazioni che loro rendono a disposizione di chi è interessato

  3. Cioé tipo un ufficio informazioni turistiche per “visitare” ediici architettonicamente interessanti?? bello!

  4. @bubi: non solo info turistiche–troppo riduttico, sisi ci sono anche i volantini, se vuoi e di sicuro io un salto lo consiglierei anche a chi di architettura non è molto ferrato–, per comunque un turista appassionato di architettura che quindi si è già letto molte cose sulle rivise specializzate, ma anche per architetti, ricercatori, storici dell’urbanistica. Questa è una città in continua evoluzione e non mi stupirei ci fossero abissali differenze da rilevare soltanto guardando il materiale di 10 anni fa Hanno un fondo di infomaziini, di immagini della città inesauribile. Voglio andare e chiedere se lavorano anche con l’archivio della città di Amsterdam, ricco anche di mappe.

  5. per andare a visitare NEMO sono passata dal porto. cioè dalla stazione ho cominciato a camminare su una strada trafficatissima e ho fatto un giro assurdo. poi sono scesa sotto un cavalcavia e sono passata per una viuzza quasi di campagna piena di roulotte accampamenti e strane statue. con le persone più impensabili che mi guardavano fissa e non mi dicevano niente. ho avuto tantissima paura. ché ormai non potevo tornare indietro, avevo camminato tantissimo. era sera. poi sono uscita su una strada più comune e vedevo NEMO dall’altra parte del canale. lunghissimo. al ritorno mi sono accorta dell’errore infernale! :-P baci da qua a là.

  6. @manu:povera!!stanno demolendo tutto da quella aprte per la costruzione dell’asse Nord-Zuid
    Cose che capitano, purtroppo

  7. Io interessato! Ma purtroppo non ospite :) Grazie per la tua finestra nordica e la boccata quotidiana d’Europa chepiaceame che mi consenti. Ps= ho intenzione di stupire l’ottima cuoca Lia Celi (mia moglie) realizzando una delle tue ricette

Get Adobe Flash playerPlugin by wpburn.com wordpress themes