ComidaDeMama

September 19th, 2003 by Elena

Intimisto

Mi rubi il tempo, mi rubi l’energia
Non ascolti il lamento, non ascolti il richiamo
Incrini il mio coraggio, vanifichi l’attesa
Le sere che ti aspetto, i pomeriggi che aspettano la sera
Mi rubi la mattina che mi sveglio da solo e non sta bene…
Distruggi le mie felicità perché sono da poco agli occhi tuoi…
Qualcuna la riempi, la gonfi a dismisura
E io devo lasciarla che stava bene silenziosa e sola
E gli occhi tuoi mi rubano la luce
Perché tu possa splendere nei miei
Allora non rimane niente e te ne vai
Allora non rimane niente e te ne vai
Consuma spento e lento il mio dolore consuma me

Mi manca Giovanni Lindo, questa è la mia canzone preferita in assoluto del suo repertorio.

Grazie alla fonte

http://digilander.libero.it/sinewaves/csi.htm

Comments

7 Responses to “Intimisto”
  1. Approvo in pieno!!e non solo…non ci sono commenti passabili al confronto dell’armoniosità di questo testo e della musica….!!!!!!

  2. comida de mama says

    pensa che la prima volta che l’ho sentita mi è rimasta conficcata nel cervello e l’ho imparata istantaneamente a memoria, grazie anche alla musica
    cosa per me rarissima

  3. Idem…credo che questa sera a casa mi dedicherò al suo ascolto…
    Qual’è stato il tuo primo album “loro”??
    Il mio Enjoy cccp, in prestito e di acquistato Linea Gotica…poi pian piano me li son comperati tutti quelli che son riuscito a trovare…mi mancano però le ultime produzioni, e le ultime notizie su di loro…

  4. Aggiungo che anche “in viaggio” mi ha preso subito e molto…devo dire che sono tante quelle che mi hanno rapito…e farne una lista mi dovrei lambiccare il poco di cervello rimasto per poi doverne elencare almeno l’ottanta percento!
    Se ti fa piacere annuncio che ho inserito un link al tuo blog sul mio blog

  5. comida de mama says

    sono molto felice che tu abbia messo un link al tuo blog
    dunque fammi pensare
    a una festa ho ballato senza sapere cosa fosse quella che fa “…come puttana fragile in cerca di occasioni…” e poi nonla so più e “Fuochi nella notte di san giovanni” quindi erano già CSI.
    Poi segio mi ha fatto una cassetta con un excursus storico dei CCCP-CSI
    Poi ho visto ad alba in san domenico il mitico recital su fenoglio da cui è uscito il cd “La guerra, la terra, una questione privata”. I marlene kuntz erano nella chiesa sconsacrata con noi a sentirli. Unico.
    Poi li ho visto almeno altre 4 volte, anche con marta nell pancia che pogava (non è vero che pogava, scalciava)
    Ora sono fin troppo concettuali, ma il concerto di quest’estate è stato molto suggestivo
    SPAAAAAAAAARAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA
    Quando sono triste metto su ad alto volume i pezzi più violenti
    Etca epica etnica pathos è uno dei mei album preferiti, anche se è difficile dire, anche Linea Gotica è favoloso.
    Peggio dei dead can dance sono questo cccp-csi-pgr

  6. comida de mama says

    e quando abbiamo visto “tutti giù per terra” io e marco abbiamo cantato per tutto il film

Get Adobe Flash playerPlugin by wpburn.com wordpress themes