ComidaDeMama

September 16th, 2003 by Elena

del perchè vivere a Barcellona

Ho perso il testo
mannaggia!!!
Dato che, Marco, mi guardi e mi leggi e non favilli… (scusa se pedantemente cito i Classici)
sappi che sono tornata alla carica!
e come al solito ho fatto casino!
E allora vado a mangiare cena oggi ho preparato per marta più che per me:
minestra di zucca
pollo in casseruola alla zucca e al marsala (poco, ma intanto berrà come un marinaio come la mamma in futuro…, magari, il vino non lo reggo più, sto invecchiando)
un formaggino francese al pepe ottimo sui crostoni di pane (amo vedere i sederini arrossati…ma no, che per lei c’è il cottage cheese, è che se mangio come marta perdo il senso del piccante, che tristezza)
e ora marta dorme mannaggia, mi sa che salta cena e oggi ha mangiato poco o niente solo
latte biscotti alle 10.00 ,
alle 14.30 1/2 mozzarella, 2 yogurt,
alle 16.00 una fetta di torta alle nocciole.
Si sveglierà alle 4 della mattina chiedendo del latte? come tra l’altro ha già fatto? Domani, dieta! Digiuno fino al primo piatto di minestra, sono una mammainvertebrata, devo essere un pò più hitleriana. Domani mi passa.
E’ che oggi siamo state troppo tempo al parco perchè marta piangeva e non voleva andare a casa e chiedeva di suo papà!!!!
My little tranc ‘è pizza

Comments

13 Responses to “del perchè vivere a Barcellona”
  1. Le ricette sono splendide peccato che per il mio pupo siano ancora off-limits…. ma per la mamma e papà no, quindi appena riuscirò a staccarmi Nicolò di dosso ne proverò qualcuna.
    Un abbraccio.
    Laura.

  2. comida de mama says

    scommetto che allatti ancora, eh?
    PIOVRE, sono questi pargoli

  3. @Laura: TETTAttack…duppalle allattare…non riesci a fare null’altro. Non esisti come persona e come essere pensante o vivente.
    Vabbuò dai poi passa.
    @comida: favElli..i classici citali bene :-P
    Besos

  4. No purtroppo non allatto più, ma sono comunque un essere che vaga intorno a Nicolò senza più essere persona-pensante-vivente. Tutto bellissimo, ma ogni tanto ripenso alle notte in cui dormivo ore ed ore e ai giorni in cui non dovevo cambiare pannolini – preparare pappe – fare smorfiette divertenti – giocare con i sonaglietti – pulire rigurgiti – ecc ecc…… Ma in fondo in fondo me la godo.
    Laura

  5. comida de mama says

    appunto, cito una Classica gaffe di una mia ex-collega, e questa non è la più esilarante

  6. La ex-collega che hai in mente è quella a cui sto pensando anch’io??? Baci

  7. comida de mama says

    cerrto Dona, l’unica, l’inimitabile, l’inarrestabile
    che ti ragala un momento di sogno ogni cambio di stagione…

  8. comida de mama says

    si, in effetti per noi amici la versione storpiata di “mi guardi e non favilli” è un evergreen che salta fuori dopo l’ottavo giro di vino rosso ( si presuppone quindi che prima ci sia il bianco…)

  9. @comida: chiedo venia per l’inopportuna pignoleria (uno dei miei soprannomi è cacaspilli)
    @laura: io manco me li ricordo i tempi “senza-inquilina” oddio, è un buon segno?..forse no…boh..? :D

  10. comida de mama says

    @nondevoverificare:tranqui, mica mi sono offesa, dovevo specificare meglio, quanto mi manca l’ottavo giro di vino rosso con i miei amici!
    @laura:i figli so’ piezz’ è core, tranc’ è pizza e, ogni tanto, du par de palle come diceva Silvio Orlando in Emilio

  11. Altro che piezz’è core… il mio ogni tanto si prende anche un pezzo di pelle dalla mia faccia, una manciata di capelli, cerca di estrarre l’orbita oculare e quando proprio fa il carino cerca di togliermi anche le caccole dal naso…… Che tenero cucciolo…… di pitbull

  12. comida de mama says

    @laura:ahahahahhahahah, ti capisco. Mia mamma è tornata in italia con uno sfregio sul viso, come se fosse stata al porto di amsterdam alle tre della mattina a cercar rogne

  13. @laura: la mia ha una insana passione per qualunque brufoletto neo e protuberanze varie…sicuro sicuro da grande farà la dermatologa o l’estetista (naaaaaa…..)

Get Adobe Flash playerPlugin by wpburn.com wordpress themes