ComidaDeMama

July 20th, 2003 by Elena

Zucchini in carpione, ovvero cusòt al brusch.

Ingredienti per quattro persone:

1 Kg zucchine non troppo grandi

sale
tre spicchi di aglio sbucciati e interi

un mazzetto grande di salvia

un mezzo bicchiere di aceto di vino bianco


Mondare le zucchine e tagliarle a grossi fiammiferoni, come le patatine fritte, anche un pò più grandi.

In una padella antiaderente bella grande fate scaldare quattro cucchiai di olio e buttate una parte degli zucchini e un pizzzicone di sale. E’ necessario fare il tutto in più riprese perchè gli zucchini devono essere cotti uniformemente e leggermente abbrustoliti.

Normalmente si inizia a fiamma alta, si gira con un cucchiaio di legno e poi si abbassa la fiamma incoperchiando e aspettando qualche minuto, poi si scoperchia e si fa un altro giro di fiamma alta. A mano a mano che sono pronti trasferiteli in una terrina alternando gli spicchi di aglio interi e sbucciati e le foglie di salvia.

Parte pericolosa: nella padella degli zucchini scaldate ora un bicchiere abbondante di olio che si aggiungerà all’olio di cottura delle zucchine, uno spicchio di aglio e della salvia.

Quando l’olio è caldo buttate di colpo l’aceto e lasciate per pochi secondi sul fuoco e poi versate il tutto sulle zucchine. Lasciate raffreddare e potrete godere di questa delizia per una settimana.

Potete anche coprire con la marinata le cotolette alla milanese o le uova all’occhio di bue. State attenti a non schizzarvo di olio bollente, eventualmente tenete a portata di mano un coperchio per arginare la cosa.

La quantità di aceto può essere più alta, a me piace il gusto acido, quindi consiglio di procedere per tentativi per raggiunere il gusto da voi preferito.

Comments

2 Responses to “Zucchini in carpione, ovvero cusòt al brusch.”
  1. bentornata ^_^
    sia nel blog che in italia… al caldo si sta bene no? ehhehhe
    un bacio

  2. comidademama says

    sono in umido, cara rana.
    l’altro giorno ne ho mangiata una nel fritto misto alla piemontese e, non appena disossata ho inizato ad “animarla” muovendola per le zampine terrificando tutta la tavolata
    mica le avevo ordinate IO le rane!!!

Get Adobe Flash playerPlugin by wpburn.com wordpress themes