25.03.04

Attacco preventivo.

Siccome sembra grande la tentazione del mondo occidentale di rispondere ad un uso scorretto del nome di Dio da parte di una minoranza di musulmani sfoderando il 'suo' Dio, a livello tanto politico quanto culturale, non e' escluso che anche in Italia prima o poi si affacci la corrente dei creazionisti, per cui vale la pena prepararsi.
Il creazionismo e' un movimento culturale di oppositori della teoria dell'evoluzione formulata per primo da Darwin in favore del cosiddetto 'intelligent design', che spesso non e' altro che un espressione apparentemente innocua per inserire Dio come spiegazione dei processi evolutivi.
Negli Stati Uniti l'onda montante dei creazionisti e' arrivata a promuovere campagne per abolire l'insegnamento della teoria dell'evoluzione nelle scuole con la giustificazione che 'e' solo una teoria come tante altre'.
Il che per certi versi e' vero, pero' questo vale anche per il creazionismo, che finora non ha, e forse non puo' avere per definizione, nemmeno una percentuale dei dati sperimentali che non falsificano l'evoluzionismo.
Su Scientific American sono state pubblicate '15 risposte al creazionismo', con le quali si tenta di far chiarezza anche per i non addetti ai lavori su alcuni aspetti della teoria dell'evoluzione.
Secondo me conviene stamparlo e metterlo da parte, non si sa mai.
Se poi non siete convinti dell'insistenza dei creazionisti, digitate su google 'answer creationist Scientific American' e guardate quanta roba viene giu'. Tanto per dare un'idea, il sito attualmente in cima alla lista e' dell' 'Institute for Creation Research - A Christ-Focused Creation Ministry'.
C'e' bisogno di aggiungere altro ?
Così scrisse Marco il 25.03.04 09:22
Commenti

Il primo commento intelligente che mi viene in mente (*) è che a qualsiasi teoria "creazionista" basta opporre un minimo di cultura religiosa (oserei dire di base) e cioè che tutto l'Antico Testamento è composto da allegorie. Sono allegorie, non realtà. A me ancora fanno sorridere quelli che arrivano dalla lettura della Bibbia e dicono "Ehi ma guarda che è sicuramente falsa c'è scritto che Noè campò 900 anni!" Tutti sappiamo che è impossibile, ovviamente gli ebrei di quel tempo quando scrivevano che "ha 900 anni" intendevano dire "è molto longevo".
La stessa cosa per la Creazione: significa allegoricamente che un essere intelligente che noi chiamiamo "Dio" "teorizzò e realizzò" un mondo intelligente che noi chiamiamo "universo". Ovviamente questo "universo" segue ed ha sempre seguito le sue leggi naturali, evoluzione inclusa.
Il discorso "intelligente" casomai è confrontarsi se l'evoluzione sia stata prevista dal Dio intellgiente o è un caso (parziale o non previsto a priori)
*il primo commento non è mai intelligente by definition :)

Scritto da: Luciano Giustini il 25.03.04 13:50

Ahimé Marco putroppo il creazionismo (o comunque la messa nel cassetto di Darwin) è già arrivato anche in Italia.

http://www.unita.it/index.asp?SEZIONE_COD=EDITO&TOPIC_TIPO=E&TOPIC_ID=34019
http://www.kataweb.it/kwblog/page/MRTBD/commento?anchor=20040376090000

Scritto da: alessio il 25.03.04 14:04

mah..io dell'Unità non mi fido neanche un po'. Mi sembrano inverosimili simili affermazioni, ed il fatto è che l' articolo, così pressante nello sprezzo politico e nella volontà di descrivere opinioni invece di fatti, rende difficile definirlo "fonte attendibile": non ci sono riferimenti, link, leggi, ordinanze, nulla di nulla.
Attendo conferme da fonti più serie (per me).
Se così fosse, sarebbe molto grave.

Scritto da: Luciano Giustini il 25.03.04 14:34

Grazie Alessio per i link.
Appena posso leggo con calma.

Scritto da: marco il 25.03.04 14:56

Capisco i timori espressi e li condivido. Ed è vero (al di là di quello che scrive l'Unità) che la teoria fa proseliti anche da noi (vedi il sito http://www.creazionismo.org). Ma è vero anche che la prima attenzione su questi temi non è venuta dagli scienziati, ma dai teologi che per primi hanno denunciato la *pochezza* della lettura creazionista. Un ottimo articolo l'ho trovato su Concilium e vale la pena leggerlo qui http://members.xoom.virgilio.it/ikthys/Evoluzione.htm . Chi invece non ha né tempo né voglia di leggere ('sti teologi spesso sono pesanti...) può fare sua la frase di Galileo "la Bibbia non intende insegnarci come vanno i cieli, bensì come noi andiamo al cielo" con buona pace dei Creazionisti e dei Tradizionalisti (Mel Gibson compreso).

Scritto da: Silvio il 25.03.04 15:12

Un mucchio di cose da leggere questa sera :-)
Grazie

Scritto da: marco il 25.03.04 15:44

Ultimo post (giuro!) solo per dire che l'articolo è di WIillem B. Drees, fisico, teologo e filosofo, che magari sta a due passi da casa tua (Bezinningscentrum Vrije Universiteit, De Boelelaan 1105, NL- 1081 HV Amsterdam, Olanda).

Scritto da: Silvio il 25.03.04 16:02

Grazie Silvio,
effettivamente la Vrije Universiteit e' a un quarto d'ora di bici da dove lavoro.
Magari un giorno vado a trovare questo signore.

Scritto da: marco il 25.03.04 16:16

Luciano,
la cultura religiosa non è poi così diffusa neanche tra i cattolici stessi.
Per verificarlo puoi visitare questo cattolicissimo sito (http://www.kattoliko.it/leggendanera/rete/saccoccioni.htm).

Scusa Marco se ho fatto salire l'indice di forumizzazione ma la precisazione mi sembrava doverosa.

Scritto da: Ubik il 25.03.04 16:47

Splendido link ubik. Non so che roba prende Saccoccioni ma ne ha presa troppa.

Scritto da: Massimo Morelli il 25.03.04 21:48

Mi spiace, ma io sono d'accordo con i creazionisti: Darwin ci ha rifilato un sacco di boiate comuniste. Non posso credere di avere anche solo mezzo gene in comune con Renato Schifani. E' impossibile!

Scritto da: Tripudiatore il 26.03.04 09:31

Un Dio che 'progetta' esplicitamente uno come Schifani mi preoccuperebbe molto, perche' comincerei ad avere forti dubbi che si tratti un Dio cattivo, o perlomeno molto dispettoso ;-)

Scritto da: marco il 26.03.04 09:50

...ma Schifani da piccolo non era così! E' che poi si è *evoluto* male :D

Scritto da: Silvio il 26.03.04 12:47

Se vi va di leggere qualcosa in piu', consiglio vivamente un libro interessantissimo e piacevolissimo: L'orologiaio cieco (The Bilnd Watchmaker) di Richard Dawkins (auore anche del piu' famoso "il gene egoista"). Come smontare pezzo pezzo tutta 'sta fanghiglia creazionista. Un libro da far leggere a scuola.

Andrea

Scritto da: Andrea Brancale il 26.03.04 13:26

Andrea, non se se l'hai visto, ma qualche post piu' sotto si parla proprio del Gene Egoista.
Avendo appena finito di leggerlo, adesso pensavo di cambiare un po' autore.
Visto che da queste parti mi sembra ci sia piu' di un estimatore di Dawkins, qualcuno ha letto 'Il fenotipo esteso' ?

Scritto da: marco il 26.03.04 13:56

L'ho appena notato...

Scritto da: Andrea Brancale il 26.03.04 14:06

Il mio prof. di Università di sociologia, Carlos Barbè, sosteneva recentemente a lezione che la riforma Moratti abolisce l'insegnamento della teoria darwiniana dai programmi di scienze futuri. Non ho ancora verificato, ma sarebbe da fare...
Visto che hanno reintrodotto Economia domestica non mi stupirei troppo, cari lecchini...
Sto potere alle donne...Rocco Barbaro aveva ragione!!! Riescono a far in modo di fare il militare (c'è un posto anhe per Te!!!....Il mio...come diceva Luttazzi)e se diventano ministre osano pure toccare i programmi...

Scritto da: steu il 28.03.04 01:57

Stefano, Barbè ha ragione almeno in parte, perchè l'evoluzione non è più citata tra gli argomenti della scuola media inferiore.
Se questo sia dovuto a consulenti ministeriali creazionisti e/o significhi che alcuni studenti non sentiranno parlare di teoria di evoluzione in tutto il loro corso di studi sono due domande diverse alle quali non so rispondere.

Scritto da: marco il 28.03.04 17:40

Secondo me il rischio è di trasferire la questione a livello ideologico, in uno scontro fra integralisti cattolici (con i paraocchi), e integralisti darwiniani (con i paraocchi anche loro, perchè la teoria evolutiva ha ben numerosi buchi e aspetti pocco convincenti, a livello scientifico). E questo articolo di American Scientific non mi piace proprio, supponente e senza argomentazioni scientificamente valide. Ci ho anche fatto un post in cui accenno alcune critiche all'articolo.

Scritto da: AleRoots il 04.04.04 09:41

Ops, non mi ha preso il link... eccolo: http://lermocolle.splinder.it/1081020751#1765598

Scritto da: AleRoots il 04.04.04 09:42