Referendum – Sul nucleare voto sì.

Forse l’avete dimenticato, ma il 12 e 13 Giugno si vota anche sul nucleare.
Se ne parla poco, un decreto del governo potrebbe portare all’annullamento del quesito, ma per ora il referendum rimane.

Io voterò sì.

Al di là degli aspetti tecnici ed economici (che, per quanto non li capisca fino in fondo, mi renderebbero moderatamente contrario al nucleare), c’è una considerazione che mi pare tagli la testa al toro:
Qui non si parla di costruire una centrale nucleare per dimostrare al mondo di esserne capaci, ma di farne una serie per contribuire sostanzialmente al fabbisogno energetico italiano.
Si tratta di prendere una delle tecnologie più complesse che l’essere umano sia (o si senta) in grado di maneggiare e di investirci decine di miliardi in un programma perlomeno decennale, destinato a fallire se non verrà appoggiato da una classe politica e da un’opinione pubblica capaci di scelte di lungo periodo.

L’Italia di questi tempi è in grado di portare a termine un’impresa del genere?
Secondo me no.

Aggiornamento (I Giugno): la Cassazione ha confermato che si voterà anche sul nucleare.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>